27 aprile 2010

Italiani brava gggente

Vota questo articolo su OKNotizie

Italiani tutti bravi ed onesti cittadini e lavoratori
, mica come gli "extranegri" che salpando su zattere col Corano in mano (in realtà la maggioranza porta con sè la Bibbia, ma alla fine non c'è molta differenza..) vogliono cacciarci dal nostro Paese per creare un califfato.

Ovviamente scherzo, ma molti politici extraparlamentari e purtroppo anche parlamentari, sono sicuri di questa invasione, in realtà impossibile poichè non c'è nessuno Stato arabo e musulmano che ha l'intenzione di invaderci e poichè la maggioranza degli italiani e tutte le cariche dello Stato sono italiani (ariani?) di fede cattolica (ma non c'è molta differenza con un musulmano..) ed abbiamo un esercito munito di aerei caccia (che si divertono a bombardare in Afghanistan assieme agli americani, mica lanciano pezzi di rami ai bau-bau).

Dicevo: noi siamo un popolo di poeti amanti della placida navigazione marina, siamo così indifesi che chiunque può scalzarci dal suolo della nostra Patria.

Invece:
"Applausi della folla al super boss della 'ndangheta" (Sole 24 Ore);
"Rosarno: 30 arresti per caporalato" (Sole 24 Ore);
"Maxioperazione itnerforze Migrantes a Reggio Calabria" (Mediterraneonline);
"Puttano, domani vieni a lavorare" (Unità);
"Cemento impoverito: arrestati boss e manager della Calcestruzzi SpA" (Primadanoi);
"Inchiesta sul cemento impoverito: 14 arresti tra Sicilia e Bergamo" (Eco di Bergamo);
"Manifesti del Duce sui muri della capitale" (Repubblica);
"E' polemica a Bergamo per le foto fasciste del consigliere leghista" (Repubblica);
"Baci gay: no del comune di Bergamo a mostra" (Virgilio)

Poi ci sarebbero i delitti in famiglia che ora son tornati in auge, ma chi osa mettere in dubbio la famiglia? Infatti non si discute su di essa, ma sulla presenza massiccia delle armi nelle case italiane e sulle pene non troppo severe date agli assassini.
Brevemente dico la mia sulla famiglia.
Penso che questa sia come un'azienda al servizio del padrone che, conscio delle sue misure ristrette (avete capito dove..), necessita di imprigionare una moglie che la clausura renderà fedele (in realtà annoiata da lui e dalla non-vita) e servile, poichè quest'uomo cacciatore (anche di donne) non potrebbe conquistarne altre. C'è un rapporto come fra secondino e galeotto, quindi i litigi saranno fisiologici, soprattutto perchè il carcerato è innocente. Se a ciò aggiungiamo la routine e l'invecchiamento, l'augurio della morte del coniuge o strage vera e propria è certa.
Ci sposiamo perchè è una convenzione e perchè l'uomo quando diventa un adulto necessita di un surrogato della madre.

E' sempre bene mettere in dubbio i nostri valori, poichè nessuno di noi ne ha: siamo animali che lottano contro altri animali per mangiare e per continuare a farlo, se poco aggressivi e forzuti, dobbiamo rendere grazie al potente di turno.

Ah, l'anima non esiste, il voltastomaco sì.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

negri fuori dall'Italia

Dannox ha detto...

Anche io in vacanza fuori dall'Italia..