12 ottobre 2010

Afghabomb


Su Internet la gente ama molto i complotti e allora anche questa può essere la volta buona: in Afghanistan i Talebani riescono sempre a far saltare le nostre jeep corazzate ma non troppo, le famose Lince (prodotte dalla Fiat Iveco), mentre gli anglo-americani con i Cougar stanno più al sicuro.
Essendo questo un dato di fatto, mi chiedo perché, se siamo lì in "missione di pace" (cioè a proteggere la popolazione civile tenendola lontana dai talebani contro cui a volte/sempre è necessario sparare) ora si debba eventualmente ricorrere alle bombe per i nostri cacciabombardieri.
Perché i Talebani ci uccidono? Non basta comprare i mezzi a motore super-blindati come tutti gli altri? E se già abbiamo e possiamo usare i cannoncini, a cosa possono mai servire le bombe? Solo a rischiare di fare danni enormi (cioè uccidere gente innocente come fan spesso gli americani), non certo a prevenire esplosioni in mezzo alla strada, siccome non sono le bombe a trovarle.

O siamo scemi o vogliamo spendere tanti bei soldi per le bombe, dopo averne sprecati già parecchi per i Lince. Quindi non vorrei che l'aver utilizzato questi mezzi fosse una strategia per poi farci entrare fra i Paesi bombardieri!

4 commenti:

Inneres Auge ha detto...

La Russa ha appena proposto di sostituire i Lince con i carretti siculi

Dannox ha detto...

ahahhahahahaha

Anonimo ha detto...

Se avessi anche solo un'infarinatura di strategia e tattica ti renderesti conto da solo della sciocchezza che hai detto a proposito dell'uso di "bombe" aeree...
Se invece di parlare, o in questo caso scrivere, giusto per, ti informassi in modo costruttivo su cosa come dove quando sarebbe bello, ma è facile sparlare senza far la fatica di sapere...

Danx ha detto...

Bombe tra virgolette mi fa molto ridere, complimenti e grazie per la risata.