26 ottobre 2010

I posteri sapranno che sono innocente

Lui, l'Altissimo, è convinto di non aver commesso alcun reato e quindi se parte della Magistratura indaga sempre su di lui è perché ci sono pm politicizzati, cosa che rende necessaria la Legge Alfano che proteggerebbe il Presidente del Consiglio dal suo ignobile ingresso nei più svariati tribunali.

Fa niente se le inchieste non riguardano la sua attività politica, le sue idee (?) politiche, ma i suoi illeciti economici.
Questa legge (lodo?) è indispensabile, è una priorità, ma scherziamo? Abbiamo campato malamente per 60 anni senza e ora per vivere tutti quanti in modo più sereno dobbiamo assolutamente farla nostra.

Ancora una volta lui più alto della Legge (e ci può stare, se la legge è quella dettata da lui, brrr) e del giudizio dei giudici (che non sono mica degli eroi, molte volte sono dei bacchettoni assurdi - 3 anni di carcere per chi fa sesso in auto, gulp - e che fan quel lavoro anch'essi per i soldi e per questi si fanno corrompere allegramente), conosce solo il suo giudizio, se ne frega anche di quello del popolo tanto è manipolabile, quindi non ha paura di vivere nella vergogna, abituato com'è ad avere schiere di schiavi che lo assecondano e gli fanno fare una vita da bimbo viziato.

Lui non è giudicabile, lui si autoassolve, un pò come uno dei vari dei della nostra sterminata fantasia che pur creando una "valle di lacrime" per molti senza senso, ma cosa ben peggiore piena di violenza e distruzione, si crede il Beato, l'Illuminato, l'Altissimo, il dispensatore di Amore (ma quando mai?).
Ovvio che le storielle religiose come quelle massmediate di Schilvio sia fatte apposta per non farci vedere la dura realtà e che quindi vada disprezzate con tutta la nostra forza, siccome a gioire sono soltanto quelli che prendono potere dentro queste organizazzioni lobotomizzanti che prendono il nome di chiese, partiti, canali tv, etc.

Nessun commento: