26 gennaio 2011

Festival

Morandi non capisce un beneamato ... di musica, d'altronde se fosse un grande cultore di questa meravigliosa arte non farebbe il presentatore.

Se vogliamo andare oltre la bravura e il gusto dei vari presentatori succedutesi al Festival di Sanremo, non possiamo non notare come sia un evento veramente patriarcale dove il maschio "alfa" conduce con fare da assoluto protagonista, come se senza di lui non potesse svolgersi alcunchè, e come le donne abbiamo un ruolo di ripiego, perchè se è vero che un po' parlano e presentano, è anche vero che devono essere bellissime ed appariscenti più che brave (e purtroppo siamo giunti al punto di prendere due ragazze, Belen e Canalis, famose soprattutto per le loro relazioni sessual-sentimentali, essendo la prima cinematograficamente inespressiva e la seconda esageratamente sguaiatamente gggiovane nel presente programmi trash come TRL), ed è anche vero che devono "flirtare" col presentatore per mostrarsi amorevoli agli occhi del pubblico a casa abituato a vedere la donna come un angelo caduto in terra, angelo per cui si inventano poesie e canzoni d'amore il cui vero scopo non è far sentire meglio le donne, ma cercare di sposarle e metterle dentro casa per farle svolgere i più ingrati lavori domestici.

4 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Maschio alfa: come l'omino di Arcore. L'Italia è anche questo: le donne non contanno, purtroppamente. La condizione è orizzontale

Dannox ha detto...

Sì, prima ho acceso la tv e cosa vedo? La Fico che balla con un vestito rosa tutto attillato per il sollazzo del "maritino" Papi...disgustorama!

Sara ha detto...

Credevo che il festival non potesse cadere più in basso degli anni scorsi, e invece verrà condotto da due baldracche (eh, oh) e un presunto coprofago. :)

Dannox ha detto...

ahah aiutooo..speriamo ci siano telecamere nascosto nei camerini così scopriremo se è vero!