21 marzo 2011

Sinistri contro i ribelli


Mi sorprende constatare come molti di Sinitra, di cui leggo le opinioni sul web, siano contrari ai bombardamenti in terra libica, perchè fino all'altro ieri erano acerrimi nemici di Gheddafi e ora, anzichè plaudire alla scelta del governo Berlusconi (pensando all'ospitalità concessa al dittatore africano qualche tempo fa, uno non l'avrebbe mai immaginato!), preferisce forse vedere massacrato l'intero popolo libico ribelle. Qualcuno mi spieghi il motivo!


Guarda caso G.Ferrara, proprio come Libero (clicca qui), critica Sarkozy..anche lui pensa che i francesi vogliano rubarci il petrolio?
E io qui direi chiaro e tondo "Ma chi se ne frega", cominciano a levare questo dittatore, condanndarlo, dare al popolo quello che gli spetta e chi gli è sempre stato sottratto (Gheddafi non è un semplice governante, infatti ha centinaia di miliardi di Euro sparsi per il mondo), poi baderemo a queste dietrologie sciovinistiche, come se noi non avessimo firmatoil trattato di pace per affari..
Resta il fatto che se avessimo aspettato l'Italia, Gheddafi sarebbe ancora lì "bello paciarotto" al sole!

Nessun commento: