22 maggio 2012

Tunisia, solita merda

Su un interessante sito, leggo la storia, presa dal sito L'Espresso, di Lina, una ragazza tunisina che ospite di Fazio e Saviano su La7, racconta della Tunisia del dopo Ben Alì, dove non è cambiato quasi nulla, infatti lei giusto 15 giorni fa ha subito nel centro di Tunisi un'aggressione da parte di 3 repressori.

Plauso al duo che parla di Tunisia.
Allora cosa faccio? Cerco anche io delle notizie su questo Paese di cui non si parla più, vuoi perchè la "Primavera araba" sembra terminata, vuoi perchè ci interessava di più sapere che succedeva in Libia ed Egitto e vuoi perchè ora siamo presi da attentati e terremoti nostrani.

Queste sono alcune notizie che ho appena trovato.

Politica: i deputati si raddoppiano lo stipendio e raggiungono quello dei ministri. Beh, la parità prima di tutto.
Società: per contro, centinaia di giovani tunisini disoccupati hanno tentato, invano, di raggiungere l'Algeria..
Economia: anche per chi lavora sono tempi duri, ne è testimone lo sciopero del settore dei trasporti.
Diritti: sapevate che c'è una piazza, a Tunisi, dedicata ai diritti dell'uomo? Io no. E viene attualmente usata dalla Croce Rossa tunisina, come centro raccolta dati sulle persone scomparse durante la "rivoluzione".

Nessun commento: