21 settembre 2012

Religiosi, ora il rogo tocca a voi!

Ma ce ne vogliamo rendere conto o no che i cosidetti laici, che in realtà sono cattolici, sono fondamentalisti tanto quanto i musulmani e che i cattolici, quindi, lo sono con ancora maggiore certezza?

Se un musulmano si offende a morte se qualcuno parla male o scherzosamente del suo dio e/o del suo profeta, lo stesso dicesi per il cattolico o semplicemente per il cristiano quando un artista crea un'opera che mette in ridicolo il "figlio di dio" (in minuscolo, d'altronde sono ateo), censurandolo e fino a pochi anni fa, mandando al rogo l'opera e l'autore.

Il mondo è pieno di gentaglia criminosa e criminale che con l'invenzione di un essere superiore loro padre (anche se non s'è mai visto, anche se non li ha mai aiutati), possono ergersi loro volta sopra il resto della popolazione perchè sentono e vedono il trascendentale e il divino e quindi sono uomini buoni e chi li offende deve morire.. ma se poi ammazzano questi blasfemi che devono morire, non sono più uomini buoni, o no? Ah già, c'è la scusa che il male (male???) va combattuto.

Insomma, pensandola come loro, potrei liberamente benissimo dire che ogni religioso va prima preso a spunti, poi picchiati, poi fatto a pezzetti. AH AH AH

Merde

Nessun commento: