20 ottobre 2012

Spagna sbirrofascistume. Le cose come stanno!

In Spagna durante le proteste sono state molte le violenze ingiustificate commesse dai poliziotti per "sedare la rivolta", perchè d'altronde se non si usa la forza quelli continuano, però non sembra che abbiano sempre e solo colpito i più scalmanati e violenti, così la società civile si indigna e si interroga.
Si indigna così tanto che il governo di destra guarda caso si gira dall'altra parte e difende, con la scusa della mafia e del terrorismo, la Polizia cercando di vietare per il prossimo futuro le fotografie di questi eventi e scontri.. Fonte: Linkiesta http://www.linkiesta.it/spagna-indignados-crisi

Le cose stanno che "tutto il mondo è paese"..
I poliziotti di questi reparti antisommossa sono uguali in tutto il mondo, sono un branco di fascistoni che fanno quel lavoro (di merda!) solo perchè così possono usare legalmente (bella merda anche la legalità di cui tutti si riempiono la bocca da ignoranti quali sono) la forza, la violenza i pugni; si fanno forza della loro forza, non della loro intelligenza e bontà, termini che di sicuro non conoscono.
Per cui tutti gli Stati che si fanno a loro volta forza di queste forze dovrebbero essere chiamati per quelli che in realtà sono tutti gli Stati, ovvero organizzazioni criminali autoimposte con la forza e atte ad uccidere il diverso.

Nessun commento: