13 gennaio 2013

SI alle adozioni gay

Pensavamo che solo in Italia ci fossero orde di cattotalebani che sanno solo dire NO di fronte alle richieste sempre più incessanti ed impellenti dell'estensione dei diritti civili.
Oggi a Parigi sono di nuovi scesi in piazza i cattofessi, i cattostronzi, i cattotalebani francesi al grido: "SONO FIGLIO DI UNA MAMMA E DI UN PAPA'", stockhausen che fantasia!

Le coppie omosessuali possono avere dei figli (adottandoli ovviamente)?

SI, perché no? Anche i triangoli, non solo le coppie (io non sopporto la monogamia, le coppie sono una prigione, una chiusura sia fisica che mentale), anche perché se i gay fino ad ora sono nati all'interno di coppie etero, quale sarà mai il pericolo? L'imprinting genitoriale non incide sul sesso e sapete perché? Perché nelle milioni di famigliole borghesucce di sesso non si parla, non si deve parlare, i figli escono dai cavoli o vengono portati dalle cicogne. Perché? Forse perché si é ancora visti buoni se si è cattolici (ma leggete la storia, ignorantoni!) e perché se si scoprono i piaceri del sesso.. col.. cavolo che uno rimane con quel dato partner per tutta la vita, cazzu cazzu iu iu!
Non certo quello di avere tanti futuri cittadini omosessuali, che poi che pericolo sarebbe? Meno figli? Meglio, ci sarà meno inquinamento. Guardate che al momento l'Europa non è per nulla spopolata e comunque sembra che di etero ce ne siano e ce ne saranno ancora per un bel po', quindi qualcuno che figlierà ci sarà sempre (dicendo "per amore", quando in realtà è per noia, inconsapevoli tra l'altro di generare morte e chissà quanti dolori in vita).

I destri sanno solo andare avanti per slogan, per motti tristi e sanno solo di NO di fronte ai diritti.
Quando si tratta di speculare e distruggere, guai se qualche sinistro grida NO, è contro il progesso.

MA VAFFANCULO!

Nessun commento: