16 aprile 2014

Se guarisci è merito della Chiesa, se crepi sssshtt

Per essere considerato "santo", un religioso deve compiere dei miracoli. Ma come si fa a capire se davvero le guarigioni miracolose, che avvengono improvvisamente ridando vita a persona ormai praticamente morte, sono frutto dell'intercessione di questa persona?

Esempio: una donna sta male, ha un'aneurisma come nel caso citato QUI, poi prega, in questo caso l'ex papa polacco, e guarisce proprio quando ormai era data da spacciata da tutti i medici.

Guariscono improvvisamente solo quelli che pregano?
E se anziché pregare un religioso morto o vivo che sia, pregano direttamente il loro dio di riferimento?
E nelle altre religioni ci sono miracoli simili?
E un ateo guarisce in maniera inspiegabile o no?
E fra i credenti cattolici, quante guarigioni si sono registrate in totale, grazie all'intercessione di Woytjla?
E quanti credenti cattolici, invece, gravemente malati sono comunque morti fra atroci sofferenze?
Ma soprattutto, perché mai dio dovrebbe badare a ciò che dice un ex papa, figura istituzionale da lui mai creata e su cui, da quel che mi risulta, non ha voce in capitolo? eheh

Insomma, non è che bastino 2-3 casi.. nel mondo ci saranno milioni di malati che rimangono tali!
Posso chiedere un favore a tutti questi santi? Fate comparire del cibo dinnanzi a chi sta morendo di fame. In questa maniera sì che tutti poi si convertirebbero. Altrimenti non sono credibili i vostri miracoli!

Nessun commento: