2 dicembre 2017

IL MURO DI MONACO DI BAVIERA

In un quartiere alto borghese di Monaco di Baviera, tempo fa, venne costruito un muro per separare questa zona da un sito adibito ad accogliere dei profughi africani.

Giustamente ogni costruzione ha dei confini, dei muri, ecc., ma questo muro è veramente grande.
Specialmente ora, dato che lì dietro ci vivono in realtà qualche decina di donne con i figli e basta.

Forse è una situazione imbarazzante per i tedeschi e l'Europa, perché quel muro può ricordare quello famoso di Berlino, facendo credere alle persone che dall'altra parte ci sia qualcosa di pericoloso.
In realtà ciò che che risulta essere imbarazzate è la quantità e il livello dei commenti che ho appena trovato nel sito del giornale Il Fatto Quotidiano:

Luca (abbonato digital): "Se come dice l'articolo sono profughi devono essere i benvenuti e di non avere muri, ecc. Ma se invece queste donne e madri sono altro e abusano del nome di profugo senza rispetto per chi lo è davvero, non ci vogliono muri, ma rimpatri".

Questa persona tenta di sembrare altruista, accogliente, poi incappa in un ragionamento logico che parte dal preconcetto che chi viene ospitato è in molti casi un finto profugo e si fa paladino dei poveri cittadini tedeschi che vengono così fregati. Allucinante. Ma sono così tanti i finti profughi? Stabilisce lui chi lo è davvero e chi per finta?

HoratioKitchener: "Non contenta di sfasciare l'italica penisola saturandola di clandestini, la sinistra sinistrata nostrana va a fare la morale anche in casa d'altri. Avanti così, vedrete fra un po', altro che CasaPound".

Esasperata70: "A me sembra che tutta la stampa italiana sia a 90° pro immigrazione a.k.a. pro invasione dell'Italia. Non si può proprio smettere con questa stampa tutta pro clandestini?
Quando inizieranno a rimpatriarli questi clandestini, con nessun diritto al mondo di entrare nei paesi europei, dove non muoiono di fame perché vengono impiegati i soldi dei cittadini per sfamargli e dargli una casa. Questi soldi dovrebbero venire impiegati per migliorare le scuole e i servizi ai cittadini a cui sono stati tolti, non a far invadere illegalmente il loro paese e continente".

Soliti vaneggiamenti sconclusionati: tutta la stampa non direi proprio. Il Giornale e Libero, tanto per dirne due famosi, sono contro e sono super allarmistici, sono proprio due fucine della disinformazione. Questo articolo, poi, non è pro o contro, semplicemente racconta di un fatto strano e delle esternazioni di tedeschi che un po' si vergognano di questo muro. Inoltre non sono clandestini, ma profughi, rifugiati, altrimenti il governo tedesco non avrebbe costruito un posto per loro.
Non penso proprio che la Germania, ma anche l'Italia, fornendo sussistenza ai profughi, non abbia soldi per le scuole. Da decenni le scuole hanno bisogno di una bella ristrutturazione, ma ciò non avviene. Colpa degli immigrati? Direi proprio di no. Infatti i soldi per le autostrade, il TAV, inceneritori, F-35, missioni militari, soldi dati ai miliziani libici, ecc., ci sono eccome!

Senzasconti: "Lo proporrei come patrimonio dell'Unesco".

Eliseo Paganin: "Purtroppo gli stranieri che arrivano ogni giorno in Italia ed Europa sono TROPPI, il problema dell'accoglienza si somma con la devastante crisi economica che ha messo in difficoltà un'enorme quantità di famiglie italiane ed europee".

Non capisco proprio cosa centrino i problemi di alcune famiglie (io sinceramente di gente con le pezze al culo non ne conosco, e non abito certo in centro o in collina o al lago) con i soldi che l'Italia e l'UE ha e che vengono spesi per l'accoglienza, così come vogliono leggi internazionali per aiutare i profughi. Di devastante crisi economica non si può parlare perché il PIL è in crescita e un po' anche il numero degli occupati. Non siamo mica nel 1945. E neanche nel 1946. Ogni volta che esco di casa vedo gente con SUV, auto nuove, vedo ristoranti pieni (giuro, e non mi chiamo Silvio), vedo tanti turisti italiani e stranieri. Dai, per favore, un po' di serietà. Di soldi ce ne sono veramente tanti!
E poi con così tante cose da tagliare (vedi il mio elenco di prima), perché voler basare i tagli solo sull'accoglienza? Qua c'è un vero e proprio problema di odio verso il prossimo sconosciuto e diverso.

Flecker22: "La peggiore colpa di chi ha incentivato questi flussi migratori è di avere reso dei cittadini pacifici, delle persone che ora hanno paura. Vedo molte persone cristiane stufe di dover subire perché così ha deciso l'Europa. Guardate che qui il razzismo non c'entra nulla: semplicemente stanno facendo emergere quel lato umano che poco piace a noi stessi ma che facciamo emergere per autodifesa. Avendo avuto brutte esperienze, quel muro lo capisco benissimo".

Ma subire cosa? Fossero 800.000 i profughi in Italia come dice Salvini, ma sono 130.000. Io vedo diversi neri, ma nessuno di loro mi estorce soldi con la forza (a differenza di quel che fanno tanti mafiosi meridionali anche al Nord) e nessuno di loro entra a casa mia (a differenza di ladri italiani, slavi, rumeni e rom). Certo, molti africani spacciano, ma non sono dei violenti e comunque esistono perché tanti italiani vogliono drogarsi. Non volete i pusher? Bene, dite ai vostri figli della merda di non ubriacarsi e drogarsi! Molto semplice.

Iddu: "Macché vergogna, semmai è il muro della sicurezza, ed è pure troppo basso e troppo corto. Siccome i migranti sono un problema, è giusto che si prendano misure adeguate".

Ah ah ah, eh sì, adesso sì che non ci saranno più reati!

Nessun commento: