15 dicembre 2008

Al berluscone non dir quanto lo ami

Non gridate troppo forte quanto "amate" Berlusconi in veste di premier e il suo Governo, infatti potrete essere denunciati. Qui il link (MicroMega) della notizia. In breve un gruppetto di studenti (8) dell'Università di Trieste manifestò contro S.B. e la Gelmini nei giorni scorsi senza alcun permesso ed in maniera troppo rumorosa in in piazza della Borsa a Trieste, e così son stati denunciati.

E così, se le denuncie paiono comunque giuste, siccome non vi fu richiesta e quindi neanche permesso per manifestare, mi viene da pensare se anche su Internet si può capire se si urla troppo e senza soprattutto aver chiesto prima permesso. Forse entrando nel blog di un pidiellino scrivendo in MAIUSCOLO (nel mondo virtuale sta per urlare) possono denunciarti? :)

Esagerata la reazione di Margherita Hack, ma è giusto ricordare il passato, perchè ciò che è stato, proprio perchè è stato, potrà essere ancora:

"Leggo sul Piccolo di oggi 4 dicembre 2008 che un ricercatore precario e sette studenti dell’Università di Trieste sono stati denunciati per avere gridato il loro dissenso contro questo governo e la sua politica disastrosa nei confronti della scuola, dell’università, della ricerca durante il vertice italo-tedesco fra Berlusconi e la cancelliera Merkel del 18 novembre scorso. Spesso ci chiediamo se questa è ancora una democrazia o siamo già a un regime che usa la televisione (clicca qui per una esilerante illustrazione di Dariush Radpour) al posto del manganello.
Questo fatto ci da la risposta. Fra breve succederà come sotto il fascismo: durante le visite di illustri personaggi, i dissidenti, opportunamente schedati dalle questure, erano ospiti per qualche giorno delle patrie galere".
Margherita Hack

Nessun commento: