3 giugno 2009

Berlusconi e l'isola che non c'è

A leggere le sue affermazioni, esternate a Porta a Porta, mi sono venuti i brividi.

Il giorno della sentenza del processo Berlusconi-Mills, 19 maggio 2009, disse ad un giornalista de La Repubblica: "Con voi non ci parlo", probabilmente perchè leggendo il giornale, le notizie gli risultavano ostiche. Invece ora apprendo che: "da Repubblica domande assurde, non lo leggo da anni e vivo bene". Ovvero, non ha mai letto questo quotidiano e nonostante ciò si permette il lusso di non dialogare con loro, come se non fosse un gruppo di onesti professionisti che lavorano per raccontarci le verità e i retroscena italiani. Certo, anche io se mi chiamassi Silvio Berlusconi, preferirei leggere solo Il Giornale, il quotidiano di famiglia.

In riferimento, invece, alla crisi, dice: "Non ho notizia di alcuno che dice 'abbiamo fame."
Strano, basterebbe vedere in giro tutti gli anziani, e non, che cercano qualcosa nei bidoni della spazzatura, altrimenti si potrebbe adoperare Internet per scoprire casi altrettanto commoventi e tragici come quello di un signore (Alfonso Seminoli) senza lavoro da anni, il quale tra poco non avrà più soldi per sfamare nessuno in famiglia e che quindi si avvia a vendere un rene...(
link Youtube) o più semplicemente leggere questo dato: "La scorsa settimana nella (ricca?) Parma era disponibile un posto da operaio generico. Si sono presentati in 178. Gli italiani erano la maggioranza assoluta. La produzione industriale è diminuita del 23%." (link Beppe Grillo)
Bisognerebbe capire da dove apprende le notizie il nostro premier, con chi parla, chi frequenta. In realtà lo sappiamo bene, vive in un mondo tutto suo, fuori dalla realtà, infatti, oltre ad usare voli di stato in maniera spropositata per le vacanze sue e dei suoi amici ed amiche (
link L'Espresso), afferma che esiste la cassa integrazione per i precari (falsissimo) ed altre amenità che possiamo sentire ogni giorno.

Riguardo alla vicenda Noemi e alle foto di Villa Certosa dice:
"dobbiamo avere la religione della libertà e della privacy dei cittadini". Dei cittadini, certo, guarda caso il problema privacy si pone ogni volta che escono sue interncettazioni o fotografie, non certo quando una comune famiglia viene disturbata da telefonate di aziende a cui mai cedette i propri dati. Viene da chiedersi perchè, se le foto della festa del compleanno di Noemi, furono mostrate ai 4 venti, ora quelle delle sue feste in Sardegna siano state sequestrate? Semplicemente perchè le prime non mostrano niente di anormale, mentre in quest'ultime son presenti tante ragazze in costume e in topless, alla faccia della famigghia. Ora, far comparire foto taroccate, come quelle del ristorante di Casoria con Noemi e famiglia, risulterebbe stupido, perchè gli originali ci sono e sono nelle mani di un fotografo indipendente e della magistratura. Come? Non erano taroccate? E il bordo attorno a Noemi? E la faccia di Silvio uguale in più di una foto? A Casoria non vi erano altri fotografi oltre a quello ufficiale di Berlusconi che da paparazzi cercassero scene "piccanti", mentre a Villa Certosa sì, quindi risulterebbe controproducente da parte di Silvio far uscire foto taroccate che cambiassero la realtà fatta di meretrici.

Continua parlando di politica: "Per loro è impossibile raggiungere il 4%, è un voto non utile."
Svilisce la famosa libertà, in questo caso di scelta, come se l'utilità non corrispondesse ad un unione fra aspettative del cittadino e programma di un dato partito, ma come se l'utilità fosse solo una maggiora sicurezza per la stabilità del suo Governo, cosa che chi non vota centro-destra non si augura di certo!
Andando contro la regola che vuole che non si parli di sondaggi in campagna elettorale, eccolo sciorinare un dato a suo favoro:
"il Pdl è quotato al 40%".

Basta, il resto leggetelo qua, su Repubblica.it

2 commenti:

Mr. Nessuno ha detto...

Il 40% del 40% di quelli che andranno a votare!!! sai che bella vittoria di Pirro!!!
Su argomento foto non entro (se non ci fossero foto compromettenti sarebbe in TV 24 ore su 24 a fracassare i "maroni" dando dei comunisti a tutti!!!

La marea monta...giorno dopo giorno...e tra qualche mese ne vedremo delle belle (fai caso alla faccia di Tremorti...pardon Tremonti: ogni volta che appare ha sempre più macchie rosse ed è sempre meno arrogante!).

Ciao danx

Gunther ha detto...

non so quanti credano alle sue parole ma sa usare i mezzi di comunicazione a proprio vantaggio sempre anche le sventure