8 dicembre 2010

Con Wikileaks tutti capiranno

Finalmente da ora sarà chiaro a tutti che non viviamo in democrazia.

In Italia ad esempio non c'è perchè i partiti eletti e il Presidente del Consiglio (chiunque sia) possono stare alla carica per 5 anni continuando a blaterare che la maggioranza del Paese è con loro, anche se il 20% dell'elettorato non s'è presentato alle urne e anche se col passare del tempo parte dei sostenitori di quei partiti han cambiato sponda.
Nel mondo, e questo veramente lo notano tutti in questi giorni (almeno spero), ad esempio (sicuramente un esempio fra i mille disponibili) perchè chi, come Assange e il suo WikiLeaks, mostra le guerre e le informative diplomatiche in cui vengono menzionate cose a noi nascoste ma magari immaginate (come le percentuali date da Putin a Berlusconi sui profitti del gasdotti Eni-Gazprom) viene spacciato per terrorista, quando invece ad esserlo sono i capi di Stato, i tycoon, i militari e tutti gli altri personaggi di questo sistema distruttivo di cui tutti ne faremo a meno.

Spero proprio che non esistano nell'Universo altre forme di vita intelligenti come la razza umana, perchè sappiamo solo dividerci e dopo aver creato barriere, continuare a dividerci, dando tutto in mano a poche persone che ci fanno vivere come e quanto vogliono loro.

Sul
Fatto Quotidiano c'è una raccolta firme per "salvare il soldato Assange", ma non capisco questa petizione a chi verrà inviata.

PS: e cmq Frattini è un servo ignorante, chi fa del male non è chi informa, chi dice ciò che è stato realmente detto e fatto, ma chi ha detto e fatto quelle cose!

4 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Anch'io non so a chi vada la petizione, pur condividendo il gesto.
Bisogna dire che la maggior parte delle notizie "segrete" che stanno uscendo non sono una novità per chi bazzica sui blog.

Dannox ha detto...

Sappiamo ovviamente che B. sia amicone di Putin, ma qua si parla anche di illegittimi interessi economici.

Sara ha detto...

Sentito di Putin che parla di arresto antidemocratico? Beh certo, lui i giornalisti "scomodi" non li arresta, li fa ammazzare.
Complimenti per i millemila blog! Io riesco a fatica a gestirne uno :D

Dannox ha detto...

Ciao Sara!
Grazie, ma diciamo che scrivo veramente solo su 2 :)
Putin non so quanta colpa abbia sull'uccisione dei giornalisti, in Russia c'è una mafia fortissima più che da noi!