14 gennaio 2011

2 in 1

Quando si parla di Berlusconi (e anche di operai Fiat in questi giorni) tremo al sol pensiero di cosa possano pensare (?) e dire molte famigliole che trovano sempre molto sicuro, perchè rassicurante, dare ragione al più forte che ha mezzi economici e massmediatici per rendere legittima una sua idea più o meno sovversiva o comunque irrispettosa di lavoratori sia privati (operai) che statali (insegnanti, magistrati).

Il legittimo impedimento vale a metà, così si dice, siccome per farla breve sarà il giudice di un determinato processo a decidere se il PresDelCons ha improrogabili impegni politici o meno, e il PDL festeggia, anche se Bondi ringhia affermando come questo sia un attacco alla democrazia (possibile che i poeti siano sempre incazzati alla faccia dell'amore che decantano? Forse vendono poche poesie! Beh, in effetti sono un po' superate..dovrebbero fare i parolieri, magari andando oltre le tre strofe).
Subito dopo questa "news" sui processi, ecco che la seconda "news" nei Tg riguarda il famoso "caso Ruby" a cui s'è aggiunto del peperoncino siccome Silvio avrebbe tratto vantaggio dalla prostituzione minorile
.
Durante la prima news, Berlusconi giustifica la legge a causa della persecuzione giudiziaria, durante la seconda parla di spazzatura

Ascoltando un po' il Tg1 (o Tg2 e Tg5, stessa identica cosa) tremo perchè i giornalisti non parlano dei processi che vedono coinvolto Berlusconi (riguardano i suoi salti mortali economici, non politici, quindi di che golpe stiamo parlando?), si affidano alle sue dichiarazioni, non approfondiscono il fatto che in alcuni processi se l'è cavato grazie alla prescrizione e in altri con una "innocente" depenalizzazione del reato da lui inventata per i suoi interessi.
Il risultato, dopo l'ascolto del Tg, è che se non sei un antiberlusconiano di ferro, non provi alcuno sgomento per la sua faccia tosta e per i reati a lui contestati. Questa è la mia impressione. La vostra?

Tra l'altro qualcuno mi deve ancora spiegare come facciano Mara Carfagna e Nicole Minetti (più taaante altre fanciulle) a porgere delicatamente le loro soffici natiche sulle imbottite seggiuole presenti nelle sale delle nostre (?) istituzioni repubblicane ed europee.

3 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Carfagna e Minetti (igienista mentale)? Fanno dei succhiotti fantastici!

In effetti a molti italiani piace avere un macho (?) come presidente del consiglio. Le donne dovrebbero incazzarsi un tantino. A me fa schifo lui per tanti motivi, questo è solo l'ultimo.

Dannox ha detto...

Le donne incazzarsi?
Sono ben poche mi sa. A molte piace stare vicino ad uno ricco che le riempia di soldi e costosi oggetti.
Prova ad andare da una che sia molto bella e dirle: "Ciao, vuoi stare con me? Non ho un euro che sia uno e non posso offrirti nessun super lavoro che possa generare invidia"
Devo ancora incontrare quella che se ne frega dei soldi!

Inneres Auge ha detto...

Bè la malignità del genere femminile è risaputa. A noi se ci si vuole fottere una ricca o povera non cambia: sempre pilu è.