20 marzo 2012

Mica solo i meridionali

Caro Fulvio Abbate, mica solo i meridionali sono dei cattobigotti patriarcalretrogradi che invocano sempre dio (non si sa quale, non ha nome!) per ogni loro problemuccio uccio uccio uccio, anche nel resto del mondo, anche in terra di Franza e di Albione.

Qualche giorno fa un calciatore francese credo, Muamba, e che da anni vive in Inghilterra, è crollato in campo a seguito di un infarto e il suo cuore, si dice, ha smesso di battere per ben 7 minuti!
E quindi? Quindi tutta la gente che non lavora in ospedale, impossibilitata ad aiutarla cos'ha fatto?
S'è riunita per pregare, ma a cosa serve??? Per sentirsi partecipi? E la fidanzata (che ovviamente non può non desiderare di divenire sua moglie, anzi sua moje) non poteva non invocare dio dicendo che è/siamo nelle sue mani.


Ma come nelle sue mani! Nelle mani dei medici caso mai, e di tutti i vari apparecchi.
Dio, mai visto. Le sue mani, quindi, mai viste anch'esse. Inesistente. Ma anche se esistesse (tra l'altro, chi cavolo l'ha creato? E nel caso si fosse creato da solo, chi creò quella materia oscura dal quale sicuramente proviene?), non poteva pensarci prima per renderci immuni da questi incidenti?
Perchè ringraziarlo se uno si salva, e non maledirlo quando uno sta male, molto male? Chissà quante volte, i credenti, hanno odiato i propri genitori, però il genitore più grande (guarda caso un maschio), non dev'essere mai insultato, anche se ci avrebbe creato per farci vivere 2 secondi spersi nell'Universo, mah

Nessun commento: