27 giugno 2012

Fratelli coltelli musulmani

Tutti sappiamo bene, almeno spero, quanto importanti siano l'educazione e l'imprinting nella formazione di un essere umano per farlo attecchire nella società che deve perpetuare un solo tipo di società impostata dai capi.

Questi esseri che si porranno poche domande e accetteranno di essere dominati, "perchè così va il mondo, perchè così si fa, perchè..perchè siamo scemi!", dovranno però ad un certo punto, per reputarsi maturi, perlomeno essere un filo critici.

Com'è possibile che la gente voti in tutte le zone del mondo, persone che vogliono sostituire alcune leggi con altre dettate da "libri sacri" (ovvero libri scritti da prepotenti e violenti patriarchi maschilisti che hanno creato centri di potere basati sul mistero, la paura e l'oscurantismo, oltre a un sacco di crimini vari), senza alcun giudizio personale, se non la totale accettazione di quelle leggi millennarie e immodificabili?

Vale per tutti ebrei, cristiani, musulmani, induisti, ecc.

Nessun commento: