2 maggio 2014

Se non è fascismo questo (PD povertà diffusa)


Se non è fascismo questo, non saprei che altro esempio fare, intendo dal punto di vista mentale del ragionamento, non dal punto di vista fisico (botte):

"Sarebbe bene che i comici e i cantanti si occupassero del loro mestiere", è la secca replica di Alessandra Moretti (Pd), deputata e capolista alle Europee per il Nord-Est.

Poi arriva un altro pid(d)uista, Michele Anzaldi.

"I telespettatori hanno assistito ad un intervento dai chiari contorni politici, oltreché offensivi, contro il presidente del Consiglio e segretario del Pd in pieno periodo elettorale regolato dalla par condicio. Tra l’altro Pelu’ è anche uno dei volti di un’altra trasmissione Rai, The Voice, che continua ad andare in onda anche nelle prossime settimane proprio a ridosso del voto. È opportuno comprendere come gli organi preposti intendano comportarsi di fronte a questa situazione, va chiarito chi era chiamato a vigilare sul concerto e come, se ci siano responsabilità e di chi"

Fonte: La Stampa

Tutto questo perché durante il concerto del 1° maggio, Piero Pelù ex Litfiba, ha osato criticare la.. "restituzione" di ben €80 per ogni lavoratore del ceto medio e medio-basso.

1 commento:

Marco Goi ha detto...

le critiche le accettano, sì sì :)