7 maggio 2015

EXPO: I DATI DEL CIBO

Vero che l'EXPO è costato una montagna di soldi, di miliardi, è vero che al suo interno troviamo aziende molto discutibili, ma è anche un evento grazie al quale vengono diffusi alcuni dati, anche se io li ho trovati in un inserto del Corriere della Sera:

20.000, i litri d'acqua necessari per produrre un solo chilogrammo di carne
1.000, sono invece i litri per avere un chilogramma di cereali.

75%, la quota di soia prodotta nel mondo destinata a 4 miliardi di animali che verranno "trasformati" in cibo per 1 solo miliardo di persone.

400 miliardi di dollari, il valore delle derrate alimentari che nel mondo passa direttamente dalla produzione alla discarica.
60 milioni, le tonnellate di cibo (e 162 il valore in miliardi) che negli Stati Uniti d'America vengono distrutti ogni anno.

200 milioni di poveri cinesi potrebbero venire sfamati se la nuova classe media non buttasse il cibo ancora buono.

1,3 miliardi, sono le persone che nel mondo vivono ancora senza elettricità e tutto ciò che ne consegue.
Il 48% risiede nell'Africa subsahariana.

70%, la percentuale di donne tra i piccoli agricoltori africani.

30%, la quota di cibo prodotto dalle industrie, le quali però emettono il 40% di gas serra.

240, sono i chili di cereali necessari a produrre biocarburante per il pieno di un SUV.
La stessa quantità nutre una persona adulta per 365 giorni.

1,2 milioni, i chilometri quadrati dell'estensione urbana nel mondo dal 2015 al 2030.


Nessun commento: