30 maggio 2012

Praticamente in Calabria la gente vota chi snobba le leggi antisismiche

In Calabria potrebbe presto subire un terremoto devastante, ma nè la giunta regionale del centrosinistra, nè quella attuale del centrodestra sembrano essersene mai interessate.

Leggete QUI
A parlare è Carlo Tansi del CNR:

"..in Calabria ci sono 92.000 case fantasma, cioè case che non sono controllate perchè costruite abusivamente. Non si sa qual’è la qualità del calcestruzzo utilizzato per queste costruzioni, perchè non sono soggette a controlli essendo abusive, e non si può sapere se rispettano o meno la normativa antisismica. Novantaduemila è un numero altissimo, ma non è tutto. C’è anche dell’altro, ed è, se vogliamo, ancora più grave. Gli altri edifici, infatti, pur essendo costruiti in modo regolare, non sono controllati. I progetti in Calabria non vengono vagliati perchè esisteva una legge Regionale assurda, che ha consentito per anni e anni come solo il 2% dei progetti venissero controllati mentre il rimanente 98% non è mai stato controllato. Una puntata della trasmissione televisiva ‘PresaDiretta’ nel 2009 ha denunciato questa gravissima situazione, presentando al Genio Civile di Cosenza un progetto falso e inesistente fatto da fantomatici architetti e ingegneri che in realtà non esistevano. Il progetto ha avuto l’approvazione del Genio Civile”.
“Mi sono battuto per anni affinchè questa legge Regionale venisse cambiata, e ho duramente criticato la precedente Amministrazione Regionale guidata da Agazio Loiero che però poi, sul finire della legislatura, dopo tante sollecitazioni, ha cambiato questa legge approvando in Consiglio Regionale una nuova Legge Sismica che impone il controllo di tutti i progetti. Questa legge, però, non è mai stata applicata perchè poi ci sono state le elezioni, è arrivata la nuova Giunta attualmente in carica guidata da Giuseppe Scopelliti e anzichè applicare subito una legge che considero urgente e prioritaria in modo assoluto, ne ha rinviato la definitiva approvazione di sei mesi in sei mesi. Attualmente siamo alla scadenza dell’ennesimo semestre, teoricamente la legge dovrebbe andare in applicazione il 1° luglio. E’ assurdo che ci sia paura del terremoto ma non venga approvata questa legge. Spero che l’assessore Pino Gentile sia sensibile al problema e si adoperi in tempi rapidi perchè dal 1° luglio venga applicata la legge sismica, il che significa che tutti i progetti verranno controllati, cioè si vedrà se sono conformi alla normativa antisismica. Se ci fossero più controlli e se tutte le costruzioni fossero adeguate, non dovremmo avere paura del terremoto come accade in altri Paesi, in cui scosse che in Italia uccidono tantissime persone non provocano neanche un minimo danno. Adesso è il momento giusto per sensibilizzare le autorità competenti affinchè prendano provvedimenti urgenti in tal senso; siamo tutti ancora colpiti da quanto accaduto in Emilia Romagna pochi giorni fa e non dobbiamo dimenticarci di questa tematica appena passa il periodo ‘caldo’ della sensibilità“.


3 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Vidi quella puntata di presa diretta, per altro pochi mesi dopo il terremoto, e ne rimasi scnvolto. In un paese normale dopo inchieste e denunce del genere, si mobiliterebbe la popolazione prima delle istituzioni. Qui tutto fermo. Sono molto legato alla calabria per motivi sentimentali e ho paura. Un terremoto lì, dove per altro il rischio sismico è il più alto d'Europa, potrebbe determinare decine di migliaia di morti

Danx ha detto...

Io no, devo cercarla su YouTube!
Certo che è un dato terribile.
E al Nord? Non penso che le case al Nord siano tanto meglio, alla fine son decine quelle crollate in Emilia.
Sull'Europeo del 2009 si parlava delle case italiani: quelle degli anni 50-60-70 sono a rischio.. in ogni zona!!!
E quelle costruite con criteri antisisma? Si dice che certe costruzioni in Emilia rispettavano la norma, ma questa norma non contempla sismi superiori al grado 5.8..MAH!!

Inneres Auge ha detto...

Anche qui si diceva che molte strutture pubbliche erano antisismiche. Purtroppo tra le macerie abbiamo constatato il contrario e c'erano studi che lo dicevano chiaro e tondo. Come al solito se avverti sei un pazzo