6 maggio 2015

SCAPPO DALLA CITTA'

Ma cazzo,

quando guardo la mia città, cioè ogni merdoso giorno, vedo un inferno di catrame, lamiere, muri, rumori, rumoracci, zozzura, inquinamento e gente che odia sé stessa, il prossimo, il posto in cui "vive" (e te credo, lo odio anche io!).

Poi la gente si lamenta per due merdose auto bruciate o due cazzo di vetrine rotte a Milano.
Ma andate a fanculo, le città sono il male assoluto, possono essere la prova che l'evoluzione umana non esiste.. cazzo, ogni giorno la gente si "diverte" a recitare la stessa merdosissima parte rispettando come dei bambini ebeti orari, regole e convenzioni.. per vincere cosa? Due monetine per comprarsi la macchinina con la quale rimanere più comodamente immischiati nel traffico? Ma che cazzo di vita è? Ma svegliatevi e abbattate ogni città!!

Io vado a fare l'eremità in un posto dove non ci sono rumori molesti, dove non ci sono mura, dove non ci sono ogni due secondi dei motivi validi per fermarsi tipo gli incroci dove anche se hai la precedenza o il verde rischi di rimanere stecchito!

C'è gente che non solo continua a viverci qua pensando alla propria carriera e non alla propria vita, ma c'è chi addirittura si riproduce.. ma è una cosa pazzesca!! E' una cosa da matti da rinchiudere all'istante!!!
Come fai a fare anche un figlio (fanne almeno due, così si fanno un po' di compagnia sti disgraziati) in un posto dove non si respira, dove la vista è sempre la stessa ed è totalmente innaturale, dove si ragiona e ci si relaziona in base agli impegni e agli orari e al vestiario, dove non c'è la gente che cammina ma dove c'è il traffico motorizzato, dove per campare devi lavorare 10 ore al giorno e per campare intendo ricevere uno stipendiuccio per rinchiuderti in una cantina/loculo di periferia pagando se va bene €600/mese.

Ma qua siamo tutti pazzi.

Vado a cercarmi una grotta e a nutrirmi di ciuffi d'erba cresciuti spontaneamente.

Nessun commento: