5 novembre 2009

Dichiarazioni dei politici

Ho aggiornato il precedente post (link) con le seguenti dichiarazioni dei politici nostrani sulla sentenza europa contro il crocifisso, che riporto in questo nuovo post per dargli maggior evidenza.

Berlusconi: "La sentenza dei giudici europei è imprevista e inaccettabile" (link)
Imprevista no, doveva decidere ed ha deciso. Inaccettabile neanche, leggendola si trovano le motivazioni. Povero, dotategli del potere di visivo per vedere le parole e mentale per elaborarle.

Bossi: "
E' una stronzata" (link)

Ok, ma chi lo dice sa di esserlo, quindi anche la sua lo è.

Gelmini: "Nessuno può toglierci nostre tradizioni"; "Il crocifisso rappresenta l'Italia" (link)
No, l'Italia è nata annientando l'impero papale e molti, anche nella destra, erano anticlericali.
Le tradizioni la Gelmini le può coltivare a casa sua, non imponendole a tutti come fosse negli anni 50, non in uno spazio di educazione pubblica, atto all'evoluzione culturare del popolo (cosa di cui però ho sempre dubitato, siccome si è portati molto più ad ubbidire e ad imparare a memoria che a sviluppare una propria personalità e coscienza critica).

La Russa: "
Possono morire, il crocifisso non lo toglieremo mai" (link)
Prima o poi muoriamo tutti, caro.
E singolarmente, non al plurale. A meno che non ci sia un desiderio inconscio di compiere un bel suicidio di massa.

Sacconi: "Duro colpo alla coabitazione europea" (link)
Si, infatti è risaputo che un buon cattolico, data la sua ampia visione liberale, non deve mai entrare in casa altrui se sprovvista di croce.

Bersani: "Simbolo che non offende nessuno" (link)
E chi ha parlato di offesa? Si è parlato e si è sentenziato in nome della libertà. Anche l'assenza non offende nessuno (infatti i credenti possono camminare, sedersi, correre, baciarsi e fare figli con la croce al collo).

Feltri: "Crocifissi vietati a scuola? I giudici UE bevono troppo"; "I burocrati dell'Unione Europea, anzichè occuparsi di lotta alla droga e all'immigrazione selvaggia, se la prendono col crocifisso" (link)
I giudici possono e devono occuparsi di tutto. Se delle persone han fatto ricorso in Tribunale, è giusto che dei giudici abbiano deciso in merito. Droga? Immigrazione selvaggia? Non è che si riferisce forse a Villa Certosa (cocaina imported by Tarantini & Co. e babbo nataline slave, forse anche minorenni)

I Giovani de La Destra (scritte sui muri della città di Roma, perchè loro non sono squatter): "Stacchi il crocifisso? Ti staccheremo le mani" (link)
Non potevano mancare anche le dichiarazioni dal mondo musulmano che si stringe attorno ai poveri religiosi cattolici italiani (per l'eterna unione fra le religioni, contro gli atei), infatti
Zahoor Ahmad Zargar dice: "Ho due figlie musulmane, che hanno frequentano la scuola pubblica dove è esposto il crocifisso e non l’hanno mai considerato una forma di prevaricazione da parte di un’altra religione" (link).
Per loro esiste solo la religione, l'assenza di queste non è contemplata, eppure nessuno ha ancora visto Dio, ed i santi sappiamo tutti che son impostori (si pensi alle mani chimicamente modificate di Padre Pio)
.
Ho paura che, leggendo le affermazioni di Feltri e di Sacconi, ci sia una volontà (il rischio, direi) di uscire dall'UE (che farebbe presto a cacciarci dato il debito pubblico elevatissimo e le numerose multe che ci vengono affibiate di tanto in tanto, vedasi i 350.000 euro al giorno per le frequenze abusive di Rete4).

5 commenti:

www.iTch.it ha detto...

cercano tutti di attirarsi le simpatie della chiesa e dei tantissimi pseudocristiani che girano per l'italia...come ho scritto anche sul blog di wil, credo proprio che se gesù potesse scendere dalla croce, li prenderebbe a calci nelle chiappe lui per primo uno ad uno!

Alessandro Tauro ha detto...

Quoto quoto e straquoto tutto!

Danx ha detto...

Grazie Alessandro!

Itch, più che altro seguono da veri populisti i voleri (bassi e base, difatti i desideri di meritocrazia, trasparenza, incorruttibilità non esistono) del popolo.
La Lega non a caso dice che fa ciò che vuole il suo popolo, ovvero non fa da guida ma da esecutore di qualsiasi cosa il popolo voglia.
E' triste. Non c'è evoluzione.

Bastian Cuntrari ha detto...

Ottima "Rassegna Stampa", Danx! E, per dirla col Senatùr, le dichiarazioni sono davvero tutte fior di stronzate!

Danx ha detto...

:)