13 dicembre 2009

Attentato

Attentato a Berlusconi: durante il suo comizio odierno a Milano, un esagitato gli ha lanciato contro la faccia un oggetto metallico che lo ha ferito al volto.

Tutti accusano Di Pietro e la piazza manettara, ma chi iniziò la violenza verbale?
Berlusconi, infatti il 26 novembre 2009 ha affermato che la persecuzione giudiziaria nei suoi confronti (iniziata ben prima della sua discesa in campo, ndb) porta sull'orlo di una guerra civile.
Fonte: APCom

L'11 dicembre gli risponde Antonio Di Pietro che dice: "Se il Governo continuerà ad essere sordo ai bisogni dei cittadini, si andrà allo scontro di piazza".
"Lo teme o lo augura?
Il suo modo di agire, le manifestazioni che promuove, l’atteggiamento suo e dei suoi sodali è propedeutico alla violenza o la vuole condannare?" Questa la risposta di Gasparri.
Fonte: Quotidiano

Se giustamente Di Pietro è stufo di avere un truffaldino al governo, che per di più legifera contro la Costituzione ed il buon senso (legge Alfano, Scudo fiscale, vendita beni confiscati ai mafiosi, indulto votato anche in massa da F.I. nel 2006, condoni fiscali ed edilizi, privatizzazione dell'acqua pubblica, ritorno all'energia nucleare contro il referendum del 1987, future modifiche della Costituzione, riforma della Giustizia, ecc.), è anche vero che certe parole possono istigare una violenza a lungo repressa verso un odiato nemico come Berlusconi.
Le sue parole sono da condannare, infatti doveva esprimersi con toni più da veggente, che da istigatore.

Oggi lo scontro di piazza c'è stato, infatti al comizio di Berlusconi erano presenti non solo suoi sostenitori e fans, ma anche un gruppo di contestatori.


Io trovo profondamente insensato andare a insultare un leader avverso, durante un suo comizio, perchè non se ne ricava niente e si rischia solo di arrivare alle mani, proprio com'è successo oggi, con gli altri elettori.
Urlare "Vergogna" "Ladro" e "Mafioso" è assolutamente inutile, perchè son parole che valgono meno degli slogan e perchè non si snocciolano dati e fatti, che potrebbero far cambiare idea agli elettori del PDL
. Non conosco il numero dei contestatori, ma spero sia esiguo.

C'è da dire che il lancio di un oggetto non è un fatto nuovo per il premier, infatti nel 2003 e nel 2004 fu vittima degli agguati di Piero Ricca che gli urlò "B/Puffone, fatti processare, rispettare la Costituzione o farai la fine di Ceacescu", e di un mantonavo che gli tirò contro un treppiede.
Fonte: TGCom
Con questo voglio dire che di pazzi ce ne sono sempre stati e sempre ci saranno.
Non è certo per le parole di Di Pietro che la gente lancia sassi o altro.
Ecco le parole di Di Pietro riguardo il fatto odierno: "Io non voglio che ci sia violenza, ma Berlusconi con i suoi comportamenti istiga".

Fonte: ADNKronos

Aggiornamento: l'aggressore non è stato spinto dalle parole del leader molisano, nè dalle manifestazioni di piazza, infatti da 10 anni risulta essere in cura per problemi mentali (fonte: Unione Sarda).
I seguaci di Di Pietro al massimo urlano "Mafioso", ma non picchiano nessuno!

Bossi, un altro noto malato di mente, invece urla: "E' terrorismo"
.

Venendo invece al comizio, ecco le principali frasi del premier (fonte: Ansa):

"Questa è l'antimafia dei fatti contro l'antimafia delle calunnie e delle menzogne"
Secondo Berlusconi, il pentito di Mafia Spatuzza (sbugiardato nientepopòdimenoche dal mafioso Filippo Graviano) rappresenta l'antimafia delle menzogne capeggiata dai vari Di Pietro, siccome secondo lui e la sua compagnia le sue dichiarazioni, durante il processo contro Dell'Utri, sono sicuramente "minchiate". L'ignorante brianzolo n.1 non sa, o fa finta di non sapere giusto per aizzare la folla che vive di Milan e TG4, che l'antimafia è composta da magistrati, loro sì con le palle, come Scarpinato e Ingroia (ne ho parlato qui).


"Stiamo uscendo dalla crisi, la maggioranza è coesa, il governo funziona e funzionerà benissimo"
Forse è vero, ma non grazie al governo, siccome ha dato miliardi alle banche e niente alle piccole imprese che sono costrette a licenziare a man bassa (ogni giorno ci sono operai sui tetti delle loro, ahimè, ex fabbriche).
Il governo funziona? Sì, ma grazie al voto di fiducia...

A proposito di governo, ha annunciato l'alleanza con La Destra di Storace e della Santanchè, giusto per mostrare quanto sia un partito moderato (tra l'altro già afflitto dalla xenofobia e dalle volgarità della Lega Nord).

"La tv di stato, con i soldi di tutti attacca governo e maggioranza, è l'unica tv al mondo che lo fa".
Più che altro è l'unica al mondo (nel mondo democratico) ad essere filogovernativa.
Infatti è stata lottizzata dai principali partiti politici: PDL, Lega Nord e PD.
I primi due hanno recentemente scelto direttori di rete e dei telegiornali. Solo per via di trasmissioni come Annozero e Report (che durano 2 ore per una volta alla settimana), Berlusconi crede o vuol farci credere che la RAI sia in mano a chissà quale eversore.
Eh no, l'eversore è lui che vuole comandare le televisioni di tutti gli italiani come se fossero Rete4 o Canale5.
La RAI dev'essere il più possibile plurale. Ora non lo è, quindi evitiamo di peggiorarla.


"Non si possono accettare che ci siano dei giudici politicizzati che intervengono sull'azione del Parlamento, sull'iter delle leggi"
Berlusconi non conosce il ruole di garanzia che svolge la Corte Costituzionale (ed anche il Presidente della Repubblica). Strano, perchè durante i suoi diversi insediamenti come Presidente del Consiglio, giurò sulla Costituzione.
Inoltre, essendo laureato col massimo dei voti in Diritto, dovrebbe sapere che le leggi approvate in Parlamento devono rispettare la Costituzione ed inoltre, essendo ideate da una maggioranza che potrebbe, se non ci fossero controlli, schiacciare le minoranze,
devono passare, in taluni casi, anche attraverso un altro organo: la Corte di cui sopra.
Probabilmente ce l'ha ancora per la Legge Alfano (detta dai più ignoranti Lodo), peccato che codesta legge venne reputata legittima da ben due giudici considerati di sinistra (senza contare quelli che si portò a cena per ingraziarseli. Fonte: IDV Staff)
.

"Roberto Formigoni è il candidato del centro destra in Lombardia"
Fortunelli..


Ecco le dichiarazioni dei politici, dopo il vil attentato:
http://www.repubblica.it/2009/12/dirette/sezioni/politica/comizio-berlusconi/comizio-berlusconi/index.html


Commenti su Libero-News:

mafiald: "Tutto questo è colpa anche di quelli come travaglio o gomez che buttano solo fango sul premier...Che la facciano loro politica e guardiamo i risultati".
Fango? Quei due giornalisti, anzi segugi, vanno nei tribunali: mica è colpa loro se trovano solo fango, se non merda, sui forzisti-piduisti e vecchi socialisti e democristiani.

Lorenzo1508: "...se davvero non ve ne fosse (di libertà), in questo schifo di paese, il merdoso trattorista di montenero sarebbe a marcire in galera, se non per altro(scatole di scarpe,mercedes ecc.),almeno per tutto l'odio che va spargendo".
Non è che manchi ora la libertà (insomma...basta guardare la RAI odiata da Silvio, per l'appunto. E che dire del digitale terrestre fatto apposta per evitare la concorrenza di Sky?), ma mancherà quando Silvio legifererà contro la visibilità dei magistrati, quando ci leverà l'acqua, quando cambierà la Costituzione, quando manderà in galera chi trascrive sui giornali le intercettazioni, ecc.

gasparotto: "Berlusconi ed i suoi fanno le chiacchiere e questi fanno i fatti anche quelli delittuosi. Una vergogna incommensurabile per un paese che si dice democratico. Dove c'è la vera dittatura invece, in Iran, Khamenei ha detto che sterminerà l'opposizione. Impari Di Pietro così distingue la dittatura vera dalla democrazia che minaccia continuamente con le sue uscite da sbirro della Bastiglia".
I fatti dilettuosi li facevano i Graviano, amici dei Dell'Utri (si veda il caso Pagine Utili e D'Agostino, ne ho scritto qui).

lawnfield: "Il pugno a Berlusconi e' il primo risultato selvaggio di chi aizza il popolo selvaggiamente (Di Pietro,Santoro ecc.) contro di lui. Poi c'e'il concorso dei moderati Fini,Casini, Rutelli ecc.) che convalidano l'operazione. Tra la gente c'e sempre chi vuole fare l'eroe. Attenzione al prossimo tentativo !!"
Pure Santoro! Non si può parlare dei procedimenti giudiziari, che secondo quesi pecoroni, la gente viene aizzata per picchiare Silvio? Allora quando Silvio sparla dei giudici, dei leader dell'opposizione e dei giornalisti non piegati a 90°?

ciucos: "forse con cossiga al ministero dell' interno si avvierebbe una procedura urgente e necessaria per la tutela e il ripristino della democrazia. iniziamo a incarcerare i fautori e mandanti di tali azioni. travaglio con il degno presentatore di annozero vanno fermati e rinchiusi. dipietro messo a tacere, se non si anticipano le mosse il prossimo atto sarà un incidente...."
Cavolo, questi lettori/elettori sono peggio di Khamenei, il leader della teocrazia iraniana che vuole sterminare gli oppositori (per la maggior parte giovani; un pò come in questi giorni in Italia dove la polizia manganella liceali minoreni!!!). Ma non erano per la libertà? Ah sì, solo quella del capitale!

Nessun commento: