9 novembre 2010

La Russa. Dov'é la carita cristiana?

Ve lo ricordate il furente La Russa di un anno fa (o meno, non ricordo) che mise verbalmente al rogo i laici che non vogliono simboli religiosi (in questo caso la croce) nelle aule scolastiche?

Bene, quindi si direbbe che sia cattolico, o perlomeno cristiano, ma siccome da sempre é favorevole al rimpatrio forzato di tutti i migranti africani si può invece ipotizzare che in lui non risieda alcuna "carità cristiana" e che se ne frega delle necessità, dei problemi e della vita di tanti poveri cristi, oltreché della convenzione ONU del 1954 (clap clap!)

"Noi - insiste La Russa - siamo per i respingimenti".
La cosa triste non é la loro opinione, ma che questa merdata sia realtà da un bel pezzo!

2 commenti:

Ernest ha detto...

La Russa è imbarazzante per il paese!

Dannox ha detto...

Il rappresentante in Parlamento delle nazichecche