7 novembre 2010

Il maltempo è da comunisti

Come ha giustamente scritto il mio amico Inneres Auge in suo commento nel mio ultimo post, il maltempo é da comunisti. Meglio infatti andare in Campania a godersi la calura, tipo a Pompei dov'é crollata da Casa dei Gladiatori.

Come lessi nel febbraio 2009 dalle pagine del National Geographic, il problema é che c'é una continua lotta contro il naturale disfacimento e purtroppo i fondi sono sempre di meno, quindi quando si restaura una parte, tutte le altre sono lasciate preda degli agenti climatici.
Bondi o non Bondi la questione riguarda tutti i vari governi!

Anche a Roma é tutta una voragine, leggete sul Corriere della Sera, clicca qui

1 commento:

Inneres Auge ha detto...

In effetti i sinistri danno la colpa a Bondi ma non è che Rutelli (precedente ministro dei bani deculturali) non ne sia responsabile quanto il vate del regime