7 febbraio 2011

Traffico fissile

Vengono prima gli affari della Fiat (italiana? mah) della salute dei cittadini italiani:

http://www.vercellioggi.it/dett_news.asp?id=17596
http://www.pmnet.it/dett_news.asp?id=17629

Grandi manovre di grandi mezzi, forse con a bordo sostanze tossiche, e i vercellesi non vengono avvisati di nulla.
Questa è la nostra bella "democrazia". Demo? Partitocrazia e oligarchia!

Leggiamo:

"Diversi cittadini ci avvisano che nell'area dei depositi Sifte Berti a Vercelli sono in corso grandi manovre: elicotteri dei Carabinieri sorvolano la zona, Forze dell'Ordine in quantità impressionante presidiano gli accessi all'area. Vigili del Fuoco in assetto - se si passa la battuta - di guerra"; "..ogni abitante dei condomini - vicini e lontani, come vrebbe detto Nunzio Filogamo - ha qualche particolare da aggiungere: chi dice essersi trattato di un container con contenuti pericolosi; altri assicura di avere visto simboli di scorie nucleari"; "..agli uffici del Comando Provinciale dei carabinieri, ancora nessuna informazione a riguardo".

"Il dispiegamento di Forze dell’Ordine, annunciato da VercelliOggi in anteprima domenica 6 febbraio 2011, e per il quale c’era il massimo riserbo aveva a che vedere con l’arrivo di un treno di scorie radioattive-biossido di uranio"; "Il mittente è la Fiat Avio di Saluggia (Vercelli), per arrivare in Francia e poi alla Sellafield, in Gran Bretagna."; "..pare che sarà il primo di una serie a seguire"; "Nella serata del 6 febbraio si è svolto un trasporto di materiale fissile dalla Centrale di Saluggia fino alla frontiera francese".

No al nucleare? E chissenefrega, business is business e sul nostro territorio può circolare di tutto senza che noi si possa sapere qualcosa e vietare questi sporchi transiti, traffici altamente pericolosi!

Nessun commento: