10 agosto 2013

Anche per gli omosex esiste solo la monogamia patriarcale!


Tutto giusto, ma..

..notare però come anche gli arcigay/lsb pensino che esistano solo le coppie(o che addirittura debbano esistere soltanto loro), eppure loro che si professano "follower" (non mi viene il termine giusto in italiano) della natura, dovrebbero ben sapere che la coppia nasce in Patriarcato, quando un uomo, scoperta la funzione dello sperma, doveva conquistare una donna, reclamando il diritto alla paternità e garantendosi la perpetuazione della propria STIRPE (da qui il tramandamento del solo cognome paterno e anche la ovvia creazione del valore della verginità femminile: "Se una fa sesso anche con altri, che ne so io, prima della scoperta del DNA, che quei neonati li abbia fatti con me?").

Ovviamente non dico che debbano menzionare la poligamia patriarcale presente nelle zone islamiche, e neanche la poliandria, bensì un'altra forma libertaria di cui mi sfugge il termine, comunque rapporto fra più persone unite da intenti e sentimenti comuni, totalmente svincolati dal possesso (rivendicazione proprietà privata del/i partner/s), quindi dalla gelosia e da eventuali (?) litigi, botte, omicidi.

Non sarebbe male ne parlassero, dato che anche all'interno delle coppie omo si verificano ovviamente litigi causati dalla gelosia o anche semplicemente dal dover stare appiccicati ad un'altra sola persona in uno spazio ristretto come un appartamentino che li/ci separa dal resto della comunità (?). Una terza persona (o una quarta e una quinta persona, che non siano ovviamente figli, ovvero nuovi esseri comparsi all'interno della coppia non per loro volontà!) farebbe sì che si mitigassero i bollenti spiriti, un po' come quando ci sono ospiti.. mica si litiga di fronte a loro. Più persone ci sono più dovrebbe crearsi una certa armonia, pena un caos gigantesco. Però è una condizione veramente difficile per chi come tutti noi è stato fin da subito indottrinato al romantico (?) rapporto monogamico patriarcale.

Nessun commento: