8 gennaio 2015

IL MIO AMICO PINO DANIELE



Sapete,

io mi chiamo Daniele e mio padre mi ha sempre soprannominato Pino, per cui Pino Daniele l'ho sempre sentito come un personaggio e una persona vicina a me, anche se lui era di Napoli e io del Nord, questo perché mi è sempre sembrato simpatico e alla mano, e ho appena letto alcuni anedotti che lo testimoniano, di lui che parla con perfetti sconosciuti alla fine di un concerto, consigliandogli quali gruppi stranieri di funky-fusion e blues ascoltare.

Di Pino Daniele mi piacevano le canzoni in napoletano, quelle blues, quelle sperimentali.

Quando ho letto della sua morte ho esclamato un OOOOOH che aveva anche una piccola N davanti.
Poi ho letto che da 27 anni rischiava ogni giorno di morire per problemi al cuore, e allora me ne sono fatto una ragione, perché un conto è morire improvvisamente, un altro invece è arrivare a 60 anni quando già a 30 potevi crepare.

Quindi, questo post lo dedico al MIO AMICO PINO DANIELE che ha unito leggere a grinta, che ha unico napoletanità a visione globale!

Nessun commento: