14 aprile 2015

AMORE BIPARTISAN VERSO DE GENNARO

De Gennaro, ex capo dei torturatori del G8 di Genova, come ben saprete è da tempo a capo di FINMECCANICA (dai manganelli ai tubi, siamo lì, o no?).

Il Corriere della Sera ci racconta la sua ultima parte di CARRIERA partendo però dalla sua nomina al vertice della Polizia.

All'epoca, FASSINO e VIOLANTE applaudirono la nomina. A capo del governo c'era AMATO.
Curriculum eccezionale, lavorò anche con Falcone!


Poi il 2001..
e le sue dichiarazioni:
"in altri casi episodici e individuali comportamenti illeciti che saranno rigorosamente perseguiti"

EPISODICI?
INDIVIDUALI?

Eh no! Scrive Rizzo del Corriere: "I magistrati avrebbero poi accertato che nei «comportamenti illeciti» alla Diaz e a Bolzaneto non c’era proprio nulla di «episodico e individuale». Lo stesso De Gennaro venne processato con l’accusa di istigazione alla falsa testimonianza e assolto dalla Cassazione."

All'epoca, 2008, era a capo dei servizi segreti grazie a BERLUSCONI, che proprio nel 2001 era il premier che voleva solo i fiori sui balconi di Genova, e sappiamo quanto possano essere cattivi i "poeti" come lui: da una parte, dinnanzi a lui, tanti fiori, tanta beltà e pace, ma dietro, se qualcuno osa mettergli il bastone tra le ruote, sbam, giù botte. Un po' come nella Russia di Putin (e non solo di Putin, purtroppo!).

Poi arriva MONTI e altro nuovo prestigioso incarico: sottosegretario, entra in politica praticamente!

2013, al governo c'è LETTA junior e il Tesoro nomina De Gennaro capo di Finmeccanica, pur non sapendo quali competenze abbia per l'incarico. Girano voci, dice Rizzo, di pressioni da parte di U.S.A. e NAPOLITANO.

Nonostante le condanne della Cassazione (2012) per i terribili fatti avvenuta nella scuola Diaz, lui resta saldamente al suo posto e pure dopo con RENZI (2014), il quale infatti lo conferma senza se e senza ma. Continua la sua carriera, infatti a maggio 2014 diventa presidente della Fondazione ANSALDO.

Nessun commento: