27 aprile 2015

VIOLENZA DERBY TORINO, il pensiero del signor FARINELLI

Forse è un pelo complicato comprendere il pensiero di tal signor Luigi Farinelli, ma di sicuro gli ultrà violenti e fascisti (si pensi ad es. a quelli della curva juventina che hanno esposto uno striscione con una "X" sopra la data del 25 aprile...) non sono frutto di una società progressista e permissivista, bensì di famiglie di delinquenti, fascisti, mafiosi, ecc.

Luigi Farinelli
Lun, 27/04/2015 - 09:15
"Decenni di forsennato "progressismo" tutto diritti e niente doveri; di femminizzazione della società con ricerca delle vie traverse meno faticose e di demonizzazione dei padri e della loro funzione insostituibile nel troncare il legame grande-materno e far entrare i figli nell'età adulta volando con le proprie ali, ancorati a sani principi morali ed etici; di buonismo ebete e di deculturizzazione di massa (voluta e indotta) per creare l'ixxxxxxxe che se ne frega di tutto e usa, per "pensare", il cervello di guru da strapazzo esaltati dai media di regime; la spinta neomalthusiana a poter fare ciò che uno vuole, purchè non perda la possibilità di godere, quindi anche tirare sassi contro un pulman, sicuro di rimanere impunito in una società sempre più permissivista, sempre più "progressista" e sempre più allo sbando."
 
FONTE: IL GIORNALE

Nessun commento: