2 maggio 2015

MILANO brucia, manco fosse GAZA

MILANO BRUCIA

A Milano un centinaio di cosidetti black block ha distrutto tutto ciò che incontrava nel suo cammino nel centro urbano.

Domanda numero 1: come mai in ogni manifestazione in giro per l'Europa compaiono queste persone?
Come fanno ad avere i soldi per spostarsi e mantenersi? Qualcuno li finanzierà, chi? Magari i servizi segreti in modo tale che il sistema e la società se la prenda, generalizzando, con tutti quelli che protestano anche pacificamente (termine stupido, perché se uno protesta non lo fa col "cuore in pace", ma lo fa perché incazzato). Non vedo quale altro "gruppo"/ente/società possa volerli finanziare. Non ne capirei nenache lo scopo.

Domanda numero 2: come mai ci incazziamo così tanto per 2 vetrine e 2 auto bruciate, ma nessun politico e borghese medio, si incazza quando Israele RADE AL SUOLO Gaza, tanto per dirne una?

2 commenti:

Inneres Auge ha detto...

fanno più danni gli sbirri con i manganelli, rispetto ai sedicenti black bloc...

Danx ha detto...

black block finanziati dai servizi segreti, punto e basta, non è possibile che ogni volta non vengano bloccati. servono solo per screditare le pacifiche proteste contro questi sprechi totali. 14 miliardi per l'expo, dico bene?