9 giugno 2009

Tristi giorni per l'Italia

1) L'Idv avanza, ma prendendo probabilmente voti dai delusi del PD, non certo del PDL che saranno sicuramente andati al mare;

2) Domani passerà l'emendamento sulle (contro le) intercettazioni, ovviamente tramite la fiducia;

3) In attesa di Obama (aspettiamo e speriamo), domani il dittatore libico Gheddati sbarc...ah no, lui no, lui atterrerà a Roma.

Cosa ci fa un africano con Berlusconi?

Ultim'ora del 10 giugno 2009: Roma blindata; l'11 giugno Gheddafi parlerà al Senato, proteste dell'IDV, del PD e dei Radicali, ma il PDL risponde: "Perchè non vi indignate verso la Cina? La vostra è solo speculazione politica". Peccato che nessun cinese abbia mai parlato in Senato e peccato che l'IDV protestò per le Olimpiadi in Cina (Link video).

L'Italia, grazie a Berlusconi, costruirà autostrade in Libia, risarcerdo i danni e i crimini commessi dal fascismo (non si sa perchè sia la Repubblica a pagare i danni causati da un regime precedente) ed in cambio la Libia fornirà spazi nel suo territorio per le nostre imprese.

2 pesi e 2 misure: se un'azienda occidentale va in Cina, grande scandalo; se un'azienda italiana va nella Libia di un dittatore militare, grandi meriti al centro-destra.
Come se non bastasse, l'Italia ha stretto accordi di cooperazione per contrastare il flusso di clandestini
, nonostante Gheddafi non abbia mai ratificato i trattati internazionali e difatti tutti sanno, nel mondo intero, come vengono trattate le persone nelle carceri libiche.
Scrive ad esempio nel suo ultimo rapporto Amnesty International: "Le libertà di espressione, associazione e riunione sono soggette a stringenti limitazioni, in un clima caratterizzato dalla repressione del dissenso e dall'essenza di ONG indipendenti a difesa dei diritti umani. Rifugiati, richiedenti asilo e migranti hanno continuato a essere detenuti a tempo indefinito e maltrattati".
Gheddafi si è complimentato con Berlusconi per il suo braccio di ferro, beh un complimento detto da un dittatore non può che essere ben accetato.
Ora è ufficiale: i soldi, anche sottoforma di energia, sono superiori al rispetto umano, all'etica, alla democrazia.
Non è una novità e Berlusconi non è l'unico adulatore di dittatori o presunti tali, infatti ogni nostra grande azienda ha rapporti con la Cina e la Russia.

2 commenti:

Heeledjim ha detto...

Molti interessante il Blog !

Danx ha detto...

Ciao, grazie!
Son contento che i miei piccoli sforzi comunicativi e informativi siano apprezzati :)