24 aprile 2011

Fossi donna sarei di Destra


C'è bisogno di rivalutazione, allora dico la mia: se fossi donna sarei di Destra.

Non se ne può più degli utopisti di Sinistra che ci vogliono non liberi ma tutti impiegati, e dopo? Il lavoro distrugge la nostra anima, spirito o vitalità che dir si voglia, il lavoro ci deprime e siccome i sinistri odiano le donne quale idea migliore se non proporre tanti "bei" lavori anche a loro, fonte di depressione, sfruttamento e invecchiamento precoce?
Non invito le donne, come invece fece pochi anni fa Berlusconi, a sposare i figli di miliardari, ma a stare con qualcuno economicamente messo bene, anche perchè è ovvio che molti litigi casalinghi all'interno delle coppie avvengono per motivi di denaro (che manca), allora donne, cercatevi un bel ragazzo col portafoglio gonfio e datevi alla pazza gioia. Non vi voglio vedere come angeli del focolare (è questa la novità!), infatti io aborro la fedeltà, ma uscite con le amiche, fate sport, fate quel che vi pare e soprattutto trovatevi degli amanti poveri o comunque meno ricchi del vostro marito, perchè impossibilitati a trovarsi una moglie degna di questo nome.

Benessere, divertimento più beneficenza, che volete di più?

Ovviamente per Destra non intendo quello dei berluscones, degli imprenditori arroganti, arruffoni e ladroni, ma quella per cui avrebbe votato Montanelli (uhm, non so fare nomi di politici decenti di destra, infatti il buon Indro era famoso per votare DC turandosi il naso).

2 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Fossi donna sarei una grande zoccola

Danx ha detto...

Come sei patriarcale, si dice donna dai liberi costumi!