11 maggio 2015

Ma che cazzo succede alle PENSIONI?

Leggete la storia di Leopoldo MASTELLONI:

"La mia pensione è stata calcolata sugli ultimi tre anni di contributi, che nel caso mio e di chi fa il mio mestiere sono chiaramente scarsi, perché gli impegni e le chiamate con l'età si diradano. Eppure io ho fatto i miei primi versamenti nel 1965 e dal 1968 per un lunghissimo periodo lavorando in Rai ho versato tramite loro moltissimi contributi."

Premesso che non sapevo della sua esistenza, scopro solo essere trattarsi di un cantante e attore napoletano, la cosa mi pare alquanto strana perché anche se la sua pensione è legata agli ultimi anni della sua attività, avrà comunque avuto il mondo di acquistare almeno un appartamento considerando che appunto ha lavorato con discreto successo per vent'anni almeno nel mondo dello spettacolo tra tv, canzoni e teatro (non dimentichiamoci dei diritti d'autore che sicuramente continua a prendere!).

Nessun commento: