17 febbraio 2011

Che puzza

Si dice: durante l'inverno piove poco e i gas tossici hanno la meglio non facendoci respirare.

Bene, negli ultimi giorni ha piovuto, eppure..eppure ieri ero a piedi e a volte dovevo tossire per scacciare le impurità derivanti dai gas di scarico delle automobili.
Oggi ero in bici, anche perchè pensavo che andando più veloce il vento leggero provocato dal mio sposatamento mi avrebbe fatto subire meno quei miasmi, eppure..

Eppure oggi, forse ancora peggio di ieri, ho sentito davvero l'asfissia, e ho visto ingorghi alle 4 del pomeriggio, e ho pensato che davvero ci sono troppi vecchi e corrieri, perchè a quell'ora non è certo il traffico, ahimè ben peggiore, costituito da persone uscite dalle fabbriche e dagli uffici.

A Milano e a Torino i livelli delle varie sostanze nocive hanno sforato il tetto massimo consentito e ciò per un numero di giorni tale che ci farà recapitare qualche bella multa dall'Unione europea.
Non mi interessa sapere i dati precisi della quantità di queste sostanza, mi interessa solo poter dire che non si può andare avanti così: dov'è il progresso se la stragrande maggioranza dei cittadini ha bisogno ogni giorno dell'automobile per fare avanti e indietro? Ogni giorno per 30-40 anni sempre così. Assurdo! Un incubo!
Più le persone hanno la possibilità di comprarla (una volta gli operai avevano solo la bici!) e usarla (divieti solo nelle aree più ristrette dei centri storici), più questa loro finta libertà, imposta da una pubblicità che uccide il pensiero e l'autonomia, oltrechè da un'urbanizzazione sempre più estesa, creerà vittime innocenti come chiunque vesta i panni del pedone e del ciclista. Vittime a causa dell'aria schifosa e delle lamiere sfreccianti che in ogni momento possono colpirti.

Le città e le strade fanno davvero paura! Al bando gli spot delle auto dispensatrici di morte!!!!!!!!!

4 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Io da minorenne non vedevo l'ora di prendere la patente perchè immaginavo di guidare ed avere il controllo su tutto. Ora francamente vorrei più mezzi pubblici (ecologici) e cerco di stare lontano dall'automobile anche se ogni tanto è necessaria. Mi ricordo le immagini di Pechino dove tutti girano con le mascherine (durante le olimpiadi ovviamente no perchè dovevano mantenere una facciata di città pulita): tra poco finiremo così

Danx ha detto...

Io non volevo nè cellulare, nè patente auto (preferivo le 2 ruote), ma mi è toccato prendere entrambi e l'auto l'ho usata parecchio, ma se ci penso avrei potuto benissimo prendere il treno + corriere per svariati giri :)

A parte ciò, le città da decenni, cioè da quando abbiamo avuto sempre più soldi, sono diventate insopportabili: un costante rumore e una puzza che non cessa neanche con gli euro 3-4-5, non cambia nulla!

In Cina una volta erano poveri e usavano la bici, ora sono meno poveri ma vivono completamente alienati nelle soffocanti megalopoli senza storia e nell'inquinamento che, a causa del PIL che deve sempre crescere, non finirà mai.

BELLO IL MONDO, EH?

Inneres Auge ha detto...

Io confido nel sogno politico di Cetto. Fortissimamente pilu

Danx ha detto...

Pilu e colate di cemento!!!!!!!!