9 novembre 2009

Legge salva Mondadori, salva Silvio e salva mafiosi

Incredibile: Berlusconi, il mai domo cavaliere, tramite la mente e l'arguta penna dell'avvo-deputato Ghedini, cerca ancora una volta di essere "più uguale degli altri", grazie al Lodo Cassazione ed una legge "ammazza processi". Uguale insieme ad altri, non normali cittadini, ma criminali.

Ecco dunque le probabili novità:

1) Possibilità di chiudere i processi tributari pagando il 5% (cifra ricorrente, siccome è famosa per essere l'aliquota dello Scudo Fiscale che favorisce gli evasori e i criminali ripulendo i loro capitali illegalmente custoditi all'estero). Link La Repubblica.
Link Julie News.

Guarda caso la Mondadori, della famiglia Berlusconi, deve dare allo Stato ben 200 milioni di Euro di imposte non pagate, oltre ai 750 milioni di euro da versare alla Cir di De Benedetti. Da 200 si passerebbe, dunque, a soli 10 milioni.

Considerando che ciò varrà per ogni altra sentenza, Berlusconi non può certo affermare di legiferare per il bene delle casse dello Stato, come disse giorni fa per giustificare lo scandaloso Scudo Fiscale.

2) Prescrizione di 6 anni per ogni processo.
Se i processi durano in media 7 anni e mezzo (parole del guardasigilli Angelino Alfano), ora si punta ad abbreviarli a 6 anni, usando semplicemente la prescrizione che li cancellerebbe.

Due anni per il primo grado, due per l’appello e due per la cassazione: oltre i sei anni, il reato si prescrive
. Link Giornalettismo.
Prescrizione tagliata alla grande per i processi su reati (secondo Ghedini di non grave entità) con pene massime inferiori ai 10 anni, fra i quali quindi ricade anche il reato di associazione mafiosa.

Guarda caso Berlusconi ha 3 processi in corso: Mills, Mediatrade e Mediaset.
Senza questa legge ha affermato che andranno tutti a casa e si indiranno nuove elezioni.

Sembra però che non tutti nella maggioranza siano favorevoli a ciò, e quindi Ghedini ne avrebbe escogitata una delle sue: prescrizione che si bloccherebbe non ad ogni stop del processo, ma solo per i giorni in cui l'imputato non può presentarsi in Aula, anche nel caso in cui i giudici abbiano stabilito l'udienza per molti giorni a venire. Quindi, nei giorni liberi dell'imputato, ma non liberi per i giudici, i tempi si accorcerebbero inesorabilmente (link La Repubblica).

Ovvio che l'ennesimo taglio della prescrizione favorirà tantissimi criminali, come ad esempio sequestratori, violentatori e mafiosi, che vedranno cancellati i loro processi. Sarà un'amnistia di massa! Eppure Alfano sta cercando di riaprire il carcere di Pianosa...

3) 750 milioni di euro: sentenza del giudice Mesiano sospesa.
La Corte d'Appello di Milano ha disposto la sospensione,in via provvisoria,della esecutivita' della sentenza del cosiddetto Lodo Mondadori.
La Corte d'Appello ha fissato al 1 dicembre prossimo l'udienza in Camera di Consiglio per la decisione definitiva sulla istanza di sospensione presentata da Fininvest.
Link Ansa.

Grazie a La Repubblica (link), si apprende che il provvedimento del Presidente della Seconda Sezione della Corte d'Appello, che ha sospeso l'efficacia della sentenza, ha agito su richiesta di Fininvest e senza contraddittorio (che invece ci sarà il 1° dicembre, ma comunqe tenetelo a mente quando Berlusconi o un Gas-parri qualsiasi lo nominano invano).

Nessun commento: