2 luglio 2010

Letizia senza pudore

Vota questo articolo su OKNotizie

Ieri ho scritto un articolo dal titolo "Anche Letizia Moratti dice "Ma va là", in cui principalmente ho trascritto il dibattito avvenuto ad Annozero fra Santoro, Moratti e Di Pietro sulle infiltrazioni mafiose a Milano e provincia, sia nelle piccole attività che nei grandi lavori come l'Alta Velocità, a causa della notizia dell'arresto di 15 malavitosi, arresto avvenuto proprio a Milano.

Per chi non lo sapesse ancora, il sindaco Letizia Moratti cercò, nel maggio 2009 (ovvero quando si tenne quella puntata), di minimizzare la presenza della ndrangheta, i suoi crimini e l'inazione del suo Comune.
Ma una persona mediamente informata lo sa che i mafiosi, a Milano, ci stanno da 35-40 anni, proprio come ha confermato ieri il ministro Maroni.

Ne riscrivo perchè oggi "sfogliando" la rassegna stampa sono incappato in una notizia dal titolo "Il sindaco Moratti rassenerata: Confermato il budget per l'Expo 2015".
Come-come-come?
Proprio nei giorni di un maxi-blitz di gente interessante all'affare Expo, lei ci viene a parlare di soldi per opere riguardanti ciò, anzichè dirsi sollevata dagli arresti o di dirsi ancora un pò preoccupata, perchè magari ce ne stanno altri pronti a prendere il posto di questi?
Non è finita qui. Il vice-sindaco De Corato ha affermato che "Milano ha gli anticorpi contro le mafie". Di che tipo e in che modo agisce contro queste? Negando l'esistenza del subappalto e dei prestanome, o magari avendo consiglieri comunali e assessori regionali
affratellati coi malavitosi, come scoperto grazie a delle intercettazioni?

Molto meglio, per De Corato, inseguire dei giovani che fanno, illegalmente certo, dei tuffi notturni in piscine altrui.

Vota questo articolo su OKNotizie

Nessun commento: