2 luglio 2010

Realtà virtuale

Vota questo articolo su OKNotizie

Ma avete notato in che fantastici ambienti i moderati, vecchi liberali, i paladini della libertà rilasciano interviste in Tv?

Giardini verdissimi, tranquillità assoluta, senso di benessere, saloni giganteschi in palazzi il cui costo giornaliero equivale a quello di un condominio in un anno..

Televisione in mano a un pugno politici egoisti ed egocentrici che negano notizie, o le deformano (come la condanna/assoluzione di Dell'Utri o la ricostruzione de L'Aquila e gli affari dei "bertoladri"), politici che, solo perchè han preso qualche voto in più da parte di qualche telespettatore ignorante da loro plagiato, appaiono sempre prima dei rivali, degli oppositori, per più minuti e molto più compitamente di questi, con la "giornalista" intervistatrice comodamente seduta che sorride pacata, rilassata e contenta.

Se pure un giornalista è, in parte, a favore del ddl intercettazioni (Ostellino), e se i giornalisti Rai, parlando di intercettazioni, solo ora pensano che dietro ci sia qualcosa di mostruoso come l'invasione della privacy (guardate questo spregevole servizio del TG1 del 2 luglio 2010), quando fino all'altro ieri se ne sono sempre fregati perchè al duce-premier Silvio non interessava più di tanto come invece negli ultimi tempi, beh, è facile immaginare come milioni di italiani con tutto questo contesto e le parole faziose e diffuse alacremente ogni sera, prendano/prenderanno una posizione comune (il cosiddetto conformismo) per sentirsi anche loro moderati, cioè buoni, pacati e non noiosi complottisti sovversivi e, perchè no, spioni in stile KGB!

Le verità sulle ruberie di politici, imprenditori, massoni e mafiosi non vengono diffuse, perchè i giornalisti dei grandi canali sono nel loro libro paga (per lo meno dei primi due e indirettamente a volte degli altri), ma siccome compaiono sul piccolo schermo da canali visti in tutta la nazione e oltre, ottengono un'area magica che rende la loro parola affidabile, anche perchè, non allarmando su gravi fatti, ma solo su problemucci di facile presa che non richiedono un grande sforzo mentale come i saldi e il meteo, diventano amici di tante, tantissime famiglie.

Ora abbiamo personcine dall'aspetto perbene che sembrano davvero lavorare, legiferare per noi. Ma solo i telespettatori che vivono dentro la loro gabbia piena di ragnatele possono pensare che sia così, perchè chi si guarda intorno e si informa da più fonti sa bene cosa c'è e cosa si fa in giro.

Vota questo articolo su OKNotizie

2 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Rispolveri un vecchio problema, uno dei mali italiani.

Dannox ha detto...

Ho parlato già diverse volte della Tv, ma non mi stupirò mai dinnanzi a questo scempio!