18 settembre 2010

Carnivori anticaccia

Il ministro Brambilla e il famoso oncologo pro-inceneritori e nucleare Veronesi, si sono ritrovati oggi a Venezia per un convengo contro la caccia.

Secondo i due la maggioranza degli italiani (che numericamente son la maggioranza anche nei confronti del resto del mondo......) è contro questa pratica anacronistica e loro che sono vegetariani (il dottore lo è, la signorina non lo so, forse sì) possono dirlo senza ipocrisie, il problema degli italiani è che tutti sono contro la caccia e le pellicce, però mangiano carne e ogni giorno finanziano quei lager che prendono il nome di mattatoi che ormai, a causa della pubblicità, non sappiamo manco più che esistono, siccome vediamo solo animali cartonati iper-colorati che zompettano e sono felici di darci nutrimento.

Niente pelliccia? Grande animalista! Però poi abbiamo divani in pelle, interni delle automobili in pelle e compriamo prodotti di cosmesi testati sugli animali, ma siccome i cacciatori li vediamo in campagna e montagna mentre andiamo a fare i merenderos, gli scienziati pazzi e i super tecnici del taglio della carne no, con la differenza che i cacciatori uccidono per mangiare e lavorano anche assieme alla Forestale, mentre gli allevatori e assassini degli animali allevati producono come stessero producendo auto o cellulari a tutto spiano.

Nessun commento: