19 settembre 2010

Moderati estremamente nazisti

Pazzesco, dopo che Sarkozy ha varato una legge anti-rom e che Berlusconi l'ha plaudita, in Italia è tornato in auge l'odio verso questa etnia di gente simil-nomade che, a parte stare nell'estrema periferia e rubacchiare qualche cosetta, non fa niente, al massimo fa spendere qualche Euro al Comune in cui sono ospitati per quanto riguarda l'acqua, l'elettricità e i rifiuti, ma si parla veramente di spiccioli (e considerando i soldi buttati in super stipendi dei manager comunali e in auto blu, penso che si possa fare).

L'odio è veramente viscerale e, a parte quello "comprensibile" dei padani che infatti odiano tutti (odieranno mai i loro denti gialli, i loro rutti, le loro panze, i loro occhi da fattoni, le loro frasi urlate e la loro necessità di delocalizzare dando lavoro agli stranieri, ops, e la loro necessità di far lavorare come schiavi altri stranieri, ops, ma in Italia/Padania?), provo vergogna verso i miei connazionali, concittadini, compaesani e companaticanali le cui idee non differiscono molto: se ne sono sempre fregati di loro, così come delle schifezze della nostra società (tanto basta prendere uno stipendiuccio e spendere e spandare e chi non fa così è uno zingaro di merda da bruciare) e, anziché denunciare e schifarsi dei reati e dei crimini commessi dai propri/nostri connazionali come i ladroni della finanza, i politici corrotti e corrutti e i mafiosi assassini,stragisti e cementificatori vari, se la prendono con chi delinquente 10.000 volte meno..

Come ho appena scritto è un odio che nasce dalla differenza di stili di vita: gli zingari si fanno notare, gli italiani come tutti gli occidentali no, si mascherano e lo fanno spendendo allegramente un sacco di soldi per i capi di moda che cambiano ogni anno, fatto che incrementa il PIL, a differenza degli zingari che son sempre uguali anche perché si può dire che hanno una tradizione ancora ferrea. A ben pensarci odiano gli zingari, così come odiano i loro figli capelloni, solo che questi non li possono uccidere, allora si forma una sacca di frustrazione, di energia, che può colpire, almeno a parole,

Morale della favola: il popolo, la massa plebea senza idee se non le ideologie di facile presa piovute come ordini divini dai politici ricconi-riccastri, per non rischiare di suo, si unisce nell'adorare il grande capo di turno (o cmq la sua idelogia come già detto) e, senza notare i suoi difetti e reati (proprio come fanno i credenti verso il loro Dio assassino), per sentirsi a loro volta dei capi o degli dei, cercano di usare la loro piccola forza contro i più deboli, e questo lo notiamo già nella scuola, coi bulli contro i secchioni..
Io quindi non mi stupisco di questo atteggiamento degli italioti criminal inside, ma è sempre bene discuterne perché lo schifo va denunciato.

7 commenti:

Inneres Auge ha detto...

La guerra civile si avvicina, sperare non costa nulla

Dannox ha detto...

La gente ha meno soldi (sarebbe una cosa positiva, così penserebbero ad altro e non solo a lavoro e consumi, ovvero egoismo e inquinamento) e si incazza con chi gli ruba 5 cent dalle tasche e non con chi gli fotte il 40-50 per cento delle entrate, cioè lo Stato, per poi farli morire negli ospedali e trattarli da bestie nelle sQole! E ovviamente w i mafiosi, loro sì che sono fighi!

Francesco Zaffuto ha detto...

I Rom sono un popolo come gli Ebrei, come gli ebrei sono stati perseguitati e hanno subito l'olocausto ma non hanno un giorno della memoria. Gli Inglesi e gli Usa hanno trovato la soluzione Israele per gli ebrei anche a costo si scompaginare tutti gli assetti del Medio Oriente, per i Rom neanche un campo. La differenza tra Ebrei e Rom è che gli ultimi non sono ricchi e sono sempre vissuti ai margini della società. Una soluzione e una terra ai Rom va data, ed è un compito di questa Europa; il loro essere nomadi è più una costrizione che una scelta.
saluti

Dannox ha detto...

Se volessero una terra su cui fermarmi, avrebbero solo da omologarsi a noi, ma siccome vogliono vivere per i fatti loro, a modo loro, è giusto che vaghino di Paese in Paese. Sono europei e possono girare liberamente per l'Europa. Fermarli sarebbe incivile, inumano e, come t'ho detto, non penso vogliano divenire sedentari.
Agli Ebrei invece la terra in Medio-Oriente non è stata data così, ma perché l'han rivendicata per millenni.

Niente Barriere ha detto...

Bravo Dan, bel post!
L'iniziativa di Sarkozy (Berlusconi e Bossi li conosciamo da 20 anni ...) è strumentale. La Crisi Economica, malgrado le tante rassicurazioni (chiacchere), è lontana da una svolta positiva. Quindi i Governi in maggiore difficoltà usano un metodo già visto troppe velte. Essi nascondono i loro fallimenti, pescando come al solito nel torbido delle nostre paure: lo straniero, il diverso. Ecco spiegato il martellamento attraverso i media della pseudo questione sicurezza. Questa fa ottima presa come sappiamo bene noi stupidi italiotti, sugli ignoranti e i razzisti (la maggioranza). Naturalmente come hai spiegato tu, si tengono alla larga nel raccontare l'unica realtà dei fatti: la dilagante corruzione politica mafiosa che sta divorando l'Italia.
A pagare il prezzo di queste scellerate politiche (criminali) sono e saranno sempre i più poveri.
Mi chiedo: Ma dopo gli zingari a chi toccherà stavolta?

Dannox ha detto...

Ad altri che non vogliono entrare nel mondo industrialproduttivistascientista, tipo gli squatters

Niente Barriere ha detto...

"... Un giorno vennero a prendere me, e non c'era rimasto nessuno a protestare." Bertolt Brecht