8 novembre 2011

Asma+Karabigneri=Morte


Allucinante, un innocente senegalese malato d'asma, che finì in cella non perchè commise un reato, ma soltanto perchè privo del permesso di soggiorno (e sono molti quelli finiti dietro le sbarre perchè appena scaduto), morì proprio nel luogo dov'era recluso, ovvero una caserma bresciana.

"Per fortuna" non per botte, ma per omissione di soccorso!

Già, in questi giorni ci sono dei carabinieri che cercano di aiutare le popolazioni colpite dai nubigrafi (per fortuna senza carabina, eheh), ma non riescono o non vogliono aiutare chi sta nelle loro caserme.
Ottimo!
W l'Italia, W gli Stati, W la gerarchia, gli ordini, le leggi immonde, le violenze sui nascosti sempre nascoste, mai punite, W il silenzio su questi fatti, W il Patriarcato in pratica..


Caro Saidou Gadiaga, ti ricorderemo e ti useremo come prova dello schifo che fa questo sistema!
Il suo caso è ancora più allucinante e orwelliano leggendo ciò: "È l'11 dicembre. Gadiaga viene arrestato dai carabinieri perché sprovvisto del permesso di soggiorno e già raggiunto da provvedimento di espulsione. Se lo avessero fermato tredici giorni dopo - quando anche l'Italia recepisce la normativa europea sui rimpatri che annulla il reato di inottemperanza al provvedimento di espulsione - le manette non sarebbero scattate." "Il consolato del Senegal, da parte sua, promette che andrà fino in fondo per chiedere che sia fatta chiarezza."

Pensate che secondo i dati ufficiali solo 1/3 dei morti in (di) carcere sono dei suicidi. E i 2/3? ? ?

http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2011/11/08/news/ecco_come_hanno_lasciato_morire_saidou_in_video_l_agonia_in_caserma_del_senegalese-24625620/

http://occhioclinico.blogspot.com/2011/11/saidou-nichi-carlo-e-gli-altri.html

Nessun commento: