14 novembre 2012

16. SLA: prosegue lo sciopero della fame. Ferrero denunciato dalla FIAT. Fitch blocca giudizi sull'Italia. Ancora guerriglia in Val di Susa. Maruccio in carcere. Le tasse in Italia.

Puntata numero 16 de "Il Peggio"

I malati di SLA del Comitato 16 novembre proseguono il loro sciopero della fame (già in genere hanno problemi a deglutire..) perché il fondo a loro dedicato non gli garantirebbe una giusta assistenza domiciliare. La somma di denaro, infatti, farebbe incassare ad ognuno dei malati 600 euro al mese quando ne servirebbero ben 3.000!

--

Dopo le parole di Paolo Ferrero sulla mafiosità della Fiat che avrebbe costretto gli operai di Pomigliano a non scioperare, pena l'ingresso nella "lista dei 19", la società ha dato mandato legale ai proprio legali per venire tutelata dalle diffamazioni.
Ferrero ha prontamente ribattuto: "Quando ci lavoravo io, 30 anni fa, il sistema era uguale e identico, mi querelino pure!"

--

Per "gravi manipolazioni del mercato" a causa della diffusione di notizie distorte sull'Italia, due dirigenti dell'agenzia Fitch e cinque di Standard & Poor's, sono stati rinviati a giudizio dalla procura di Trani, cosa che ha portato la prima società a bloccare le valutazioni sull'Italia. Il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, ha proprio oggi affermato che queste agenzie dovrebbero avere un ruolo solo nel privato.

--

Val di Susa: nuove azioni teppistiche della frangia oltranzista dei No Tav..
Vale lo stesso discorso dei giovani che hanno "assediato" diversi palazzi istituzionali: con la violenza si passa dalla parte del torto.

--

Vincenzio Maruccio, ex capogruppo laziale dell'IDV, arrestato per aver sottratto 1 milione di euro al partito, "ha trascorso una notte tranquilla in carcere" WOW!
Senza più soldi fra le mani, si giocherà i peli del culo coi topi?

--

Caso Vendola: i pm (Digeronimo e Bretone) affermano che la sorella del governatore pugliese sarebbe amica del gup (De Felice)..

--

"Gli italiani pensano che le tasse siano giuste, ma sono troppe e sono preoccupati che i loro soldi vengano spesi male", afferma una ricerca ISPO durante un convegno dei commercialisti.
Bravi, è proprio questo il problema delle tasse e delle imposte, insomma di tutti quei soldi che ogni cittadino versa allo Stato in modo obbligatorio. Non passa giorno senza venire a sapere di qualche ruberia di membri dello Stato, della P.A., delle aziende controllate dallo Stato. Non passa giorno senza vedere coi nostri occhi lavori all'interno dei nostri comuni di residenza fatti male, gare d'appalto truccate, emolumenti raddoppiati e via dicendo. Per non parlare dei soldi spesi per le armi...

Nessun commento: