28 giugno 2014

Divagazione sul calcio (nazionale italiana)

Avete presente quel gioco dove per gioco e per lavoro si prende a calci un pallone venduto a decine e decine di euro, ma costruito in oscure fabbriche asiatiche?

Beh, risulta essere lo sport più seguito in Occidente e Sud-America, compresa l'Italia!
Che scoperta, WOW, grazie ItaliaSenzaValori.

Che intro stupida. Veniamo al sodo: la nazionale di calcio italiana è stata eliminata nella fase a gironi dal Mondiale 2014, come già nel Mondiale 2010.
Buffon ha esclamato: "Largo ai vecchi", visto che i nuovi e i giovani secondo lui non hanno fatto una grande figura.
Ma se sono vecchi (Buffon 36 e Pirlo 35, tanto per citarne i due più famosi, con dietro Chiellini e De Rossi che avranno poi ai prossimi Mondiali queste età all'incirca?), come si può dare spazio a questi se si punta agli Europei e ai Mondiali prossimi, che avverranno fra 2 e 4 anni?

Secondo Buffon non ci sono giovani italiani che possono prendere il suo posto e quello degli altri veterani?
Sarà, ma Pirlo cammina, quindi non può più essere considerato un calciatore professionista, De Rossi, Chiellini e tanti altri sono assolutamente mediocri. De Sciglio e il meno giovane Darmian non sono certo scarsi, allora puntiamo su di loro. A centrocampo ecco Verratti e poi davanti Insigne, Gabbiadini e Berardi.

Le altre squadre corrono come disperati.. ad es. il Colombia che sta stupendo tutti, allora perché largo ai vecchi? Troviamo dei nuovi e italici Cuadrado!!!

Nessun commento: