22 giugno 2014

ITALIOTA medio con 80 euri in tasca


Dice: "Uno che ascolta il Rolling Stones sarà una persona matura, con idee personali fuori dall'ordinario"

Poi li vedì, tutti con ste lingue de fora, pittate su maglie, pance, financo sulle scarpe da tennis di tela.. pecorismo totale, pecorismo svaccato alla Svasco.


Arriva il tracollo: "RENZI CI HA REGALATO 80 EURO, SPENDIAMOLI PER GLI STONES, NE VALE LA PENA"

Capite la miseria intellettuale dell'ITALIOTA medio?

1 - Prima si lamenta che è senza soldi, poi appena ne riceve, li spende per un evento che dura poche ore e che non gli migliorerà, anzi il contrario, la sua situazione finanziaria. Quindi a breve tornerà a lamentarsi, anche se comunque ha sempre la pancia piena se rapportato ad un bimbo dell'Honduras, Siria, Bangladesh, Eritrea, ecc.

2 - Pensa che sia stato Renzi a regalarglieli, magari proprio di tasca sua, non dalle tasche dello Stato, dopo anni di ruberie.. e non pensa neanche a tutti i vari aumenti, non pensa a metterseli da parte per spese serie, no, li spende per divertirsi.

3 - Spenderli per i Rolling Stones è lo stesso che spenderli per andare in discoteca.
Anche un tamarro potrebbe dire: C'è Gigi D'Agostino, spendo i miei ultimi 20 neuri, ne vale la pena! Insomma, l'italiano, anche se balla male, vuole ballare, lui pensa positivo finch'è vivo, solo che se s-ragiona così, lui sarà vivo apparentemente, ma la sua mente è decrepita!

Nessun commento: