7 settembre 2010

Minzo's come back

E' da un pò che non seguo le gesta anali-tiche di Minzolini e del suo Tg1 perché sono stufo di farmi del male, ma ho appena letto una sua dichiarazione che vi farà sicuramente ridere.

Innanzitutto, penso che sarete tutti quanti a conoscenza del discorso tenuto domenica sera da Gianfranco Fini, bene, il Tg1 non solo non ha trasmesso neanche un mix con le frasi più importanti, ma sembra che non ne abbia proprio parlato, anzi, scusate, agli italiani ha proposto un succoso sunto per mezze delle boccucce di Cicchitto e Gasparri.

Veniamo alle sue dichiarazioni:
"Il mio Tg ora ha un'anima, è controcorrente, prende posizioni scomode e ho guadagnato il doppio degli ascoltatori del Tg La7"

Ma come? Tutti parlano di 1 milione di telespettatori in meno per il telegiornale del primo canale.
Ma come? A parlare di politica ci son sempre numerosissimi esponenti del centro-destra (Cicchitto, Gasparri, Lupi, Stracquadanio, Bondi, Capezzone, etc.), l'IDV si lamenta di essere stata marginalizzata, ora si lamentano pure i finiani, infini notizie importanti leggibili su quotidiani come Unità e Il Fatto (e altri stranieri) non vengono minimamente menzionate, e Minzolini parla di tg coraggioso? Stare dalla parte del capo di turno non è una scelta da impavidi, ma una tattica per mangiare il più possibile nell'immediato, pensando quindi a sé stessi, non certo al popolo che pende dalle labbra dei giornalisti della Rai.

Nessun commento: