11 luglio 2012

Monti in guerra con la democrazia

Monti in guerra, fra le altre cose, anche con i sindacati, con la concertazione.

Secondo Monti, quindi, solo i partiti possono e devono decidere le sorti dei lavoratori italiani, i sindacati sono un inutile orpello fazioso.

Basta, Monti sei vergognoso, sei solo un diavolo travestito da pretino di campagna, capace solo di tagliare posti di lavoro e welfare senza badare alla vera natura del debito pubblico, ovvero certi interessi che lo Stato deve pagare. Se tagli alla gente comune, come puoi sperare che questa stia meglio fra un anno e per il futuro in generale? Le aziende avranno di fronte a loro una burocrazia più snella, si spera, ma se crescerà l'occupazione, il numero degli occupati dovrà superare di gran lunga quella dei licenziati dallo Stato e dalle aziende private, concentriamoci su questo punto, facciamo attenzione ai prossimi dati.

Nessun commento: