20 maggio 2010

Silvio negazionista

Vota questo articolo su OKNotizie

Ma quale Appaltopoli, quale Tangentopoli, ma cosa state farneticando voi giornalisti, voi lettori e voi blogger? Sono solo casi isolati di qualche politico in vena di ottenere facilmente, tramite la corruzione, beni e vizi che non potrebbero altrimenti permettersi, lo capiscono tutti, voi no?
Questo giro di tangenti, ops, l'ho detto e di appalti truccati, anzi inesistenti, non centrano affatto col Governo e col PDL, anche perchè questo è il partito che sta per varare il decreto legge anti-corruzione, quindi è al di sopra di ogni sospetto.
Dicesi appalto quella perdita di tempo che fa risparmiare denaro allo Stato, ma siccome gli fa perdere del tempo e siccome il tempo è denaro, meglio così come facciamo noi.

Se la Protezione Civile di Bertolaso sfrutta(va) ogni emergenza per dar lavori milionari (miliardari) ad una sola ditta
(emergenza dichiarata tale solo da loro: per una persona normale un evento in programma da anni come un pellegrinaggio o una gara sportiva non lo sarebbe), il governo anche in questo caso non poteva e non può nulla, fa niente se lavora direttamente per la Presidenza del Consiglio dei Ministri, è un caso isolato. Anzi, l'unico, ma essendo uno solo dove sta il problema?
Se non vi è ancora ben chiara la situazione, ascoltate le dichiarazioni del nostro intramontabile duce per mezzo video televisivo grazie al TG1 (e immagino grazie anche al Tg2, Tg3, Tg4, Tg5, Studio Aperto), cliccando qui.


La sua capacità nel relazionarsi col prossimo, il suo linguaggio schietto, sincero, il suo sorriso che ispira simpatica, quelle sue mani delicate da giardiniere, ma che dico, da sarta a cui affidare senza alcun problema vostra figlia, non potranno che convincervi che questo sia un buon governo del fare (e del magnare. Embè, voi non magnate?).

Parlando seriamente, grazie mille TG1 per aver fatto sentire/ascoltare a milioni di italiani che vi adoperano per informarsi, le dichiarazioni stupefacenti, fuori da ogni senso della realtà, del premier Berlusconi, assolutamente senza alcun commento critico da parte di voi giornalisti o di altri politici, ovviamente non invitati ad intervenire in difesa di una corretta o per lo meno plurale informazione.

Secondo Berlusconi non v'è stato alcun finanziamento illecito ed infatti nessuno accusa il suo partito di ciò, poichè ai giorni nostri i partiti vengono finanziati legalmente e molto generosamente dallo Stato.
"Se ci saranno 1-2-3 casi di illegalità saranno i magistrati ad appurarlo e la nostra linea è sempre la stessa, cioè nessuna indulgenza con chi ha sbagliato"
.
Ovviamente il metro di giudizio è il suo, infatti è famoso per mettere le mani sul fuoco quando afferma che Dell'Utri è innocente, oltre a dichiararsi tale quando giura sui suoi figli.
Avete presente la lista dei 350-400 nomi dei clienti di Anemone, l'imprenditore di fiducia di SuperGuido? Come molti temevano, questa scoperta è stata prontamente strumentalizzata dal premier che la usa per parlare di "isteria giustizialista che mette in mezzo tanti innocenti".

Quando si tratta di accusare qualcuno si lascia l'incarico ai magistrati, quando invece si vuole affermare l'innocenza di qualcuno, cioè persone vicine al dichiarante, non si perde tempo. Non ho mai sentito alcun parente, amico, collega di indagati asserire che questi fossero colpevoli. Sempre innocenti.

Sono stufo di vedere la trasmissione più importante della Tv, ovvero il telegiornale, sfruttata da un singolo per il suo tornaconto senza alcun contraddittorio e senza dati che potrebbero schiacciare le sue verità.
In questo modo e mondo da regime, i telespettatori a digiuno di notizie dai giornali e dalle procure, non possono fare altro che affidarsi a questo patetico messia che cerca di ingraziarsi più "analfabeti" possibili per ottenere la sua parte di paradiso che promette a tutti, illudendoli.

Vota questo articolo su OKNotizie

Nessun commento: