20 settembre 2011

La BBC contro la Russia


Da noi quand è che si parla (male) della Russia di Putin?


Uhm..fatemi pensare..
MAI!!!
Ho indovinato?


La Bbc, il 12 settembre 2011, ha intervistato Bill Browder, il quale ha affermato che è insensato fare affari in Russia, mentre la Fiat di Marchionne ha stretto accordi per produrre dei gipponi se non erro. E mentre, come tutti ben saprete, Berlusconi e Putin non fanno altro che dichiararsi amici.

Peccato che diplomatici, politici e gente comune di mezzo mondo ce l'abbia con Putin perchè non il suo Stato non rispetta i diritti umani: sono tanti i politici e pure gli industriali finiti in galera perchè non ottemperavano alle richieste della mafia russa composta da politici e imprenditori che, per guadagnare di più senza troppi problemi, smessi i panni dei gentiluomini, assoldavano killer per gambizzare o uccidere persino dei potenti banchieri per prelevare il pizzo il più in fretta possibile, per entrare nelle aziende altrui, per riciclare soldi in attività legali, ecc.

Si dice che Putin abbia usato pure l'esercito per debellare la mafia russa, sarà, ma la mafia sta dentro il suo governo, evidentemente, se gli oppositori fanno sempre una brutta fine. Pensate che Sergei Magnitsky, un tale che lavorando per una società occidentale scoprì e denuncio una maxi truffa realizzata da pubblici ufficiali (politici e poliziotti, tanto per intenderci) è morto in un carcere di Mosca quasi un anno dopo il suo arresto e 10 giorni prima della sua liberazione, venendo spostato da una sezione all'altra, una peggiore dell'altra,

Veniamo al succo del discorso:
in Inghilterra si parla male della Russia sul principale canale televisivo per motivi orrendi, in Italia non si sa nulla di nulla, se non grazie a qualche breve articolo sui quotidiani cartacei, i quali però scrivono cose tipo: "Cameron in Russia per chiudere la guerra fredda, ma 4 ex ministri ammoniscono: deve parlare di diritti umani"; quindi ne parlano in maniera molto blanda a meno che uno non legga tutto l'articolo).
Perchè? Perchè i nostri politici e le nostre aziende hanno evidentemente bisogno di Putin e della sua cricca e quindi noi, che viviamo come se fossimo in uno Stato monarchico, dobbiamo rimanere ignoranti e accettare lo status quo.

Nessun commento: