21 settembre 2011

Ecco chi sono i veri poveri

I ricchi, i VIP, vivono davvero in un altro pianeta, non conoscono i nostri problemi, sono abituati ad avere la vita comoda, se vogliono fare o avere X, lo faranno e l'avranno subito, il tutto sopra un telo di velluto rosso.

Ci sono due casi che non so se hanno fatto il giro dei media e della Rete in particolare:

Venaria Reale, Torino, multe pagate ai VIP!

Praticamente, qualche sera fa, c'è stata un'elegante manifestazione sulla moda in onore del centocinquantenario e una marea di VIP ha pensato bene di posteggiare là dove non si poteva e non per fare un dispetto, ma per il semplice motivo che era il posto più vicino all'ingresso. Io sono stato alla Reggia di Venaria e, dato l'enorme afflusso di visitatori, ho posteggiato alquanto lontano dovendo farmi a piedi un bel tratto di strada sterrata pedonale sotto un filare alberato.
Loro no, i ricchi no, i ricchi si devono praticamente teletrasprotare da uno spazio ristretto ad un altro simile, tralasciando dalla loro visione e fisicità tutto ciò che sta in mezzo.
Per fortuna, dopo svariate pressioni, la Reggia che inizialmente su volere di Del Noce (Del Nooooooooce!!) avrebbe pagato le multe, s'è tirata indietro e sembra proprio che i cari VIP pagheranno le loro contravvenzioni, anche perchè il Comune di Venaria, col suo sindaco, non vuole certo mostrarsi accondiscente con dei furboni.
Chi sbaglia paga, chi rompe paga, ho sempre sentito dire fin da piccolo..

Altro caso le dichiarazioni del dott.ing.on. Castelli, Lega Nord, il quale afferma di essere povero perchè all'anno guadagna solo 145.000 Euro. Alla fine precisa, "marxianamente parlando sono povero". Bravo, ma perchè non menziona anche Platone secondo il quale i politici dovevano essere privi di proprietà privata (e pure di famiglia per incorrere in casi di familismo) per dedicarsi anima e corpo al popolo e non ai loro interessi economici? La gente normale prende 1/11 del suo emolumento da parlamentare e come possiamo giustificare questa cifra pazzesca, considerando anche il numero spropositato non solo di parlamentari a Roma ma di politici in tutta Italia?

Nessun commento: