18 settembre 2011

Ritorna Santoro più cieco che mai

Santoro, finita l'avventura in Rai per ovvi dissidi coi berluscones che la mal-governano, sbarca su Sky dopo aver snobbato La7 e parla di indipendenza, di programmi liberi come Raiperunanotte e Tuttinpiedi.

Io l'avevo già detto a suo tempo: la libertà per ognuno di noi è un concetto relativo, infatti ogni singolo individuo pensa che la libertà coincida con ciò che più gli piace, senza badare al prossimo a cui questa libertà può dare fastidio.
Mi spiego meglio. Santoro, fuori dalla Rai, si sente libero e può esserlo perchè in queste sue trasmissioni invita chi gli sta simpatico e chi è stato escluso dalla Rai come lui come ad esempio Daniele Luttazzi.

Fin qui tutti bene.
Il problema sorge quando Santoro invita sempre gli stessi giornalisti e comici.
Come già scrissi in passato, perchè non invita Paolo Barnard? E' forse vietato criticare qualcosa che vada oltre Berlusconi?...

E poi di quale libertà cianca se va a stare su Sky, la quale ha da poco fatto fuori Current Tv?

2 commenti:

Inneres Auge ha detto...

La libertà è relativa (l'ha detto lui stesso rivolgendosi a Mentana).
Santoro è fazioso ma piace soprattutto per quel motivo. Quelli faziosi dell'altra parte non se li fila nessuno. C'è una differenza di approccio alla professione

Danx ha detto...

Ma caro Inneres, Santoro va su Sky che ha tolto Current e continuerà sicuramente a non invitare Barnard.
Libertà bla bla bla!